LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Matera. Un cartellone unico per cultura e spettacoli: «Così si potrà ripartire»
Antonella Ciervo
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 23/4/2020

Rossella Rubino, presidente della commissione: «Riuniamo le associazioni e ripensiamo agli spazi»

matera Rivedere piazze stracolme e spettacoli dal vivo all’insegna del tutto esaurito sarà molto difficile, ma questo non vuol dire ammettere la sconfitta. Cambierà molto, ma non tutto; l’importante è essere in grado di programmare e di mettere a valore gli spazi pubblici utilizzati con successo durante il 2019 che confermano il modello-Matera come un esperimento riuscito. Ne è convinta Rossella Rubino, presidente della Commissione consiliare Cultura che prova a immaginare le prossime fasi che aspettano la città, ricordando uno dei temi sui quali è più volte tornata anche in tempi non sospetti: il cartellone unico degli eventi che coinvolgerebbe così tutti gli operatori culturali: «La ripresa ci chiama tutti a un impegno fondamentale: programmare tenendo in considerazione le direttive del Governo. Serve mettere a punto proposte che non decretino la fine di un intero comparto che molto ha fatto soprattutto a Matera nell’anno da capitale europea della cultura, un settore che rischia di scomparire. Abbiamo dimostrato di aver messo a punto un sistema positivo che si è rilevato valido se pensiamo che il nostro problema principale, l’assenza di un teatro, è diventato invece il punto di forza. La città infatti ha inventato luoghi come la Cava del Sole o le piazze nelle quali sono stati ambientati veri e propri eventi se pensiamo ad esempio alla Cavalleria rusticana messa in scena in piazza San Pietro Caveoso».

I contributi a pioggia in questa fase sarebbero inutili perché ciò che servirà saranno soluzioni innovative e strutturali in grado di traghettare le città verso una totale inversione di tendenza che non ragionerà più in termini di numeri e forse metterà la qualità delle proposte di nuovo al centro delle scelte. La concezione di spettacolo dal vivo, destinata a diventare tutt’altro in termini di capienze richiederà dunque anche concezioni di programmazione mai affrontate prima. Per Rossella Rubino questo sarebbe uno dei passaggi più stimolanti e al tempo stesso più particolari da affrontare. «Il cambiamento starà solo nei numeri, nel pubblico presente che dovrà essere meno numeroso, perché la proposta culturale di valore è destinata a rimanere. Oggi bisogna pensare a uno spettacolo che diventi ciclico e non rappresenti una perdita anche in termini economici. Il momento che stiamo vivendo richiede cautela ma questo non vuol dire che tutto debba fermarsi e che il tessuto economico venga colpito in modo indiscriminato».

Il tema dei contenitori cittadini è quanto mai attuale. «In 20 città italiane si stanno cercando grandi spazi per non fermare gli spettacoli dal vivo anche dopo il periodo di emergenza. È per questo - prosegue Rossella Ruubino - che Matera rappresenta un paradigma italiano ma anche internazionale. Abbiamo testato per un anno intero cosa vuol dire fare intrattenimento all’aperto e farlo nelle migliori condizioni di sicurezza. Da Cava del Sole a piazza Vittorio veneto è stato dimostrato che programmare un calendario di iniziative culturali, a queste condizioni, è possibile». La sinergia richiamata da questo aspetto non può che coinvolgere anche la Fondazione Matera-Basilicata 2019: «Non hanno smesso di operare e queste professionalità devono essere tenute in considerazione per un percorso da compiere tutti insieme», ha concluso il presidente Rubino.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news