LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Perché tenere sospesi i restauratori di opere darte?
Corriere Fiorentino 30/4/2020

Appello. Un gruppo di restauratori

Caro Direttore,

le scriviamo per porre alla Sua attenzione e a quella dei suoi lettori la situazione incresciosa in cui si sono venuti a trovare i restauratori di Opere dArte in seguito al DPCM del 26 aprile 2020. 900302 è il codice Ateco (ATtività ECOnomiche) che contraddistingue lAttività di Conservazione e Restauro di Opere dArte. Le imprese e le ditte individuali che in Italia svolgono tale attività sono circa 6.000, un numero ridotto di società e persone fisiche, contraddistinte da unalta formazione professionale.

Malgrado lopinione diffusa che si tratti di uno dei mestieri più importanti e affascinanti legato alla conservazione e alla valorizzazione del nostro immenso patrimonio artistico, siamo una categoria spesso dimenticata e forse non compresa nelle sue specificità. Per chiarire meglio cosa rappresenti il nostro lavoro nel contesto sociale può essere utile suddividere lattività di conservazione e restauro di opere darte in due gruppi con caratteristiche differenti. Da una parte possiamo riunire i restauratori di affreschi, materiali lapidei e musivi. Il tipo di lavorazioni che contraddistinguono questo settore professionale necessita spesso di allestimenti cantieristici e pertanto gli addetti che ne fanno parte devono sottostare alla normativa del settore edilizio con tutti gli oneri e gli adempimenti normativi che ne conseguono. Rientrando in tale settore, sembrava del tutto normale riprendere il lavoro il 4 maggio con lapertura dei cantieri, ma non è stato così e ciò nonostante il fatto che il numero di restauratori sui cantieri sia generalmente molto ridotto e la possibilità di distanziamento sociale perfettamente garantita. La contraddizione appare ancor più evidente in quanto imbianchini, decoratori, vetrai,addetti alla posa in opera di infissi, arredi, controsoffitti e pareti mobili sono invece autorizzati a lavorare. Il secondo gruppo, quello dei restauratori di dipinti, sculture lignee, bronzi, oreficeria, tessuti e molti altri manufatti, è caratterizzato da lavorazioni di estrema precisione che si svolgono in studi o laboratori, dove i contatti sono assai limitati e potrebbero, in questo momento, essere ulteriormente ridotti. Nonostante questo isolamento sociale più che garantito, anche tutti questi operatori sono soggetti a sospensione.

Perché allora sono consentite le attività di riparazione di strumenti musicali, orologi, gioielli, articoli in cuoio o pelle, mobili e oggetti di arredamento? Forse i tappezzieri, i corniciai e chi ripara computer, elettrodomestici, articoli da giardinaggio e articoli di vestiario, hanno meno possibilità di diffondere il Covid 19? Perché molte delle attività che, come noi, sono inserite nel cluster di codifica Ateco 90 (Attività Artistiche, Sportive, di Intrattenimento e Divertimento) non sono soggette a sospensione e noi invece sì? In considerazione dellevidente illogicità del provvedimento, pretendiamo una risposta e un intervento nei tempi più rapidi.
(Lettera firmata)



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news