LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Riaprono il Madre e il Real bosco. Visitatori disciplinati e con mascherine
Marco Molino
Corriere del Mezzogiorno - Campania 19/5/2020

Anche i bastioni di Castel SantElmo sono da ieri nuovamente accessibili. Al Pio Monte tutti in fila per ammirare (gratuitamente) lopera di Caravaggio

Napoli. Quando ieri mattina alle 10 hanno aperto il portone giallo del Madre, gli operatori del museo di arte contemporanea si sono trovati di fronte le prime visitatrici, due ragazze francesi (con mascherine) in ansiosa attesa di varcare la soglia della struttura culturale di via Settembrini, dopo oltre due mesi di l ockdown anti Covid-19. Mai come in questa occasione, hanno assunto un carattere quasi rituale i semplici gesti dellaccoglienza, integrati con le misure di prevenzione: utilizzo di mascherine e guanti, controllo temperatura corporea, distanza di almeno un metro tra le persone, anche allo sportello per staccare il biglietto scontato del 50%.

E poi finalmente le opere da restituire idealmente alla città. Con questo spirito è stata organizzata la riapertura di alcuni luoghi simbolo del patrimonio storico, artistico e naturale del capoluogo. A Napoli la Fase 2 dellarte comincia con un processo di riappropriazione. Parevano infatti quasi esploratori nella propria città i numerosi visitatori che si sono messi in fila nel cortile del Pio Monte della Misericordia per vedere da vicino (e in molti casi rivedere) il vivace dipinto di Caravaggio, che nel 1607 fu capace di illustrare le Opere di Misericordia cogliendo nel contempo linquieto carattere del popolo della strada. In questo primo giorno di apertura gratuita spiega il custode del Pio Monte sono venute circa trenta persone, la maggior parte di mattina presto, disciplinati ma ansiosi di entrare. Hanno una gran fretta questi visitatori della prima ora post-quarantena.

Nei loro occhi cè tutto il senso di questa riapertura che ci consente di riannodare un legame con il territorio, dice Laura Valente, presidente della Fondazione Donnaregina. Larte e la cultura che noi custodiamo sono un patrimonio della città, questo stesso edificio è parte integrante di un quartiere pregno di storia. Un passato da riscoprire che nel Real bosco di Capodimonte si srotola in quegli stessi viali che runner e ciclisti sono tornati a percorrere con regole nuove, ma con immutato entusiasmo. È assicurato il distanziamento tra gli atleti e le famigliole giunte nel parco solo per passeggiare, che hanno i loro percorsi esclusivi. Il direttore Sylvain Bellenger è soddisfatto per la disciplina mostrata dai fruitori. Tutti hanno compreso lappello alla responsabilità per evitare di mettere a rischio se stessi e gli altri.

Anche i bastioni di Castel SantElmo sono da ieri nuovamente accessibili. Il direttore del Polo museale della Campania, Marta Ragozzino, fa coincidere questa riapertura con la ripresa anche della vita sociale, un segnale positivo che pone la cultura alla base dei legami della collettività. Si possono percorrere con mascherina i lunghi corridoi della duecentesca fortezza giungendo fin sul tetto, da dove è possibile abbracciare con un solo sguardo la storia e la natura di una città forse oggi più cosciente delle proprie ricchezze.



news

21-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news