LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Niente rischi per i lavoratori dellAccademia
M.F.
Corriere Fiorentino 15/5/2020

La relazione della direttrice Hollberg sugli impianti di areazione spenti a gennaio da Schmidt

Nessun rischio cancerogeno, non sussistono rischi di esposizione. Così Cecilie Hollberg descrive la situazione dei vecchi impianti di areazione della Galleria dellAccademia spenti a gennaio dopo una verifica sulla condizione delle tubazioni da cui, secondo una relazione, si potevano disperdere fibre di lana di vetro. La direttrice, rientrata ai vertici dellistituzione dopo esser stata non confermata dallex ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli (e poi rinsediata dallattuale, Dario Franceschini) allepoca dei fatti non era direttrice, alla guida dellAccademia cera Eike Schmidt. Fu lui, vista la relazione, a spengere gli impianti, come spiegò il Corriere Fiorentino (ma solo due settimane dopo, nessuno ne aveva dato notizia ufficiale). E i controlli richiesti successivamente alla Asl sono resi noti solo ora da Hollberg.

Nella sua lunga nota, Hollberg ricostruisce tutto il lavoro fatto in vista della sostituzione dellimpianto, un processo partito nel 2018 e che nel 2019 ha portato alle analisi delle tubazioni, dove è stata riscontrata una condizione di mancata manutenzione dei condotti che durava da alcuni decenni e che richiese ulteriori approfondimenti per capire se era meglio restaurarle o sostituirle. Secondo Hollberg, la chiusura dellimpianto era comunque prevista a gennaio, per poi ribadire che le verifiche hanno mostrato una condizione di fatiscenza ed inadeguatezza e quindi andavano sostituite le tubazioni. Peccato che fu Schimdt a rassicurare i dipendenti, comunicando di aver spento limpianto proprio per evitare rischi. Luscita della notizia per la Hollberg è frutto di una comunicazione irresponsabile, le notizie riportate nei mesi scorsi dalla stampa, prive di dati documentali o supporto scientifico, non hanno fatto altro che sortire un inutile e, forse, dannoso risultato di allarmare per i lavoratori e gli utenti, causando un significativo danno dimmagine al Museo da me diretto. Tutte le notizie erano invece state confermate da fonti ufficiali e dagli stessi sindacati, comprese quelle sulla pericolosità delle fibre di vetro, mai associato a possibili effetti cancerogeni, ma come viene definito dalla normativa eventuale tossicità. La Asl, che ha fatto i rilievi molto dopo la chiusura dellimpianto, parla di basse concentrazioni di fibre. Ora sono partiti i lavori per il nuovo impianto, progetti tutti avviati da Hollberg e ripresi in mano a marzo. La direttrice afferma però che le informazioni non le erano state richieste. Il Corriere Fiorentino ha provato più volte a contattare la direttrice da febbraio, senza risposta .



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news