LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ducale e Correr riaprono pochi giorni a settimanaLa normalità? A primavera
Giacomo Costa
Corriere del Veneto 21/5/2020

Ca Pesaro e Fortuny, rinvio a ottobre. Visite per piccoli gruppi

VENEZIA. Ancora cinque settimane, almeno. Ma per i cosiddetti musei minori, quelli esterni allarea marciana, i tempi saranno anche più lunghi. Lunedì hanno riaperto estetisti, parrucchieri, negozi, persino bar e ristoranti, ma per le sedi museali veneziane il lockdown continua ancora.

Un dramma che riguarda almeno 400 lavoratori, senza contare tutto il circuito delle guide autorizzate dove già da qualche settimana si registrano licenziamenti senza preavviso per tutte quelle realtà che fanno capo a gruppi esteri. Lunica chance è la possibilità di qualche visita a porte chiuse: ieri cooperative, parti sociali e fondazione si sono riuniti in videoconferenza, cercando di trovare assieme una soluzione per riaprire le porte della culturale museale. Tutto ancora da definire, si resta nel terreno delle ipotesi, ma lindirizzo generale sembra comunque chiaro: Lidea è quella di aprire alcune sedi, per alcune ore al giorno, in alcuni giorni della settimana - spiega il segretario organizzativo di Muve Mattia Agnetti - Servirebbe anche a capire quale sarebbe leffettivo movimento in questo periodo, per poi allargare gradualmente il servizio.

La data esatta, al momento, non è stata individuata, ma si parla comunque della seconda metà di giugno. Le sedi interessate in prima fase sarebbero Ducale e Correr, mentre per il museo del vetro di Murano e per Ca Rezzonico è probabile si debba attendere fino ad agosto. Per i primi due musei ci sarebbero due formule possibili: o tutti i giorni della settimana con orario ridotto a quattro ore, o solo alcuni giorni, ma con orari più ampi, dice Andrea Porpiglia di Filcams Cgil.

Il Ducale ad esempio potrebbe essere visitabile dalle 10 alle 15 e il Correr dalle 12 alle 16, anche per differenziare lofferta; in alternativa, con un orario più esteso, si potrebbe puntare sulla seconda metà della settimana - da giovedì a domenica - o su aperture a giorni alterni per i due musei della piazza. Resteranno chiusi fino allautunno invece i due spazi danneggiati dallacqua alta dello scorso anno: Ca Pesaro dovrebbe essere pronto per ottobre, ma senza bookshop e bar, mentre per il Fortuny si rischia di aspettare fino a novembre. Nel frattempo stiamo attrezzando tutte le sedi per le visite in sicurezza - continua Agnetti - e abbiamo intenzione di aprire presto alle visite a porte chiuse: con prenotazione, gruppi di dieci persone al massimo, per poter offrire comunque la possibilità di vedere i nostri gioielli a quei turisti più organizzati.

La fondazione vuole attivare in anticipo anche le attività destinate a famiglie e bambini, anche se per le scolaresche sarà più complicato, visto il numero di ragazzini che normalmente si presentano in comitiva. Le aperture degli altri musei, così come le biblioteche (quella del Correr necessita anche di altri lavori di consolidamento) e della torre dellorologio, restano da definire e per gli itinerari segreti bisognerà rassegnarsi a una diminuzione di orari e partecipanti.

La Fondazione musei nellincontro di ieri con sindacati e cooperative, ha detto che cè il rischio che si possa tornare alla normalità solo nella primavera del prossimo anno.

Intanto fondazione e cooperative si sono impegnate a mantenere tutti i posti di lavoro, ma i dipendenti devono aspettarsi un brusco taglio nei loro orari: Ancora non è arrivata la cassa integrazione, dopo nove settimane - attacca Porpiglia - Ci dicono che stanno spingendo con lInps per i fondi integrativi salariali, vogliamo chiedere la stessa cosa anche a Regione e Comune. Per questo Filcams, Fisascat Cisl e Uiltrasporti, hanno già domandato un incontro per i prossimi giorni .



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news