LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castelfranco Veneto. Meraviglie e visioni, riapre villa Bolasco col talento di Marinali
Giandomenico Cortese
Corriere del Veneto 24/5/2020

Il Giardino storico di villa Bolasco, a Castelfranco Veneto, un autentico luogo del cuore, proprietà dell’Università di Padova, riaprirà al pubblico il 30 maggio (www.villaparcobolasco.it). Un’icona, forse il parco più bello d’Italia, con i suoi compartimenti regolari, cedrare, orto, brolo e un laghetto navigabile, squarci di luce, colori e riflessi, in un alternarsi di prati, specchi d’acqua, collinette, gruppi arborei. Oggi il Giardino potrebbe celebrare i 300 anni dalla morte dello scultore Orazio Marinali, che lo completò e impreziosì con la cavallerizza, arena per equitazione, coronata da 52 statue, una successione di divinità olimpiche, condottieri, allegorie di vizi e virtù. Ma non solo Castelfranco accoglie la bellezza ritrovata e la genialità di Orazio Marinali, scultore bassanese, morto a Vicenza, il 6 aprile, giusto nel 1720.

Orazio, come altri due fratelli, con cui fece bottega, apprese i rudimenti dell’arte dal padre Francesco, intagliatore in legno, e fece esperienza nella Fraglia dei Muratori e Tagliapietra di Vicenza. La Repubblica Serenissima, fino a Verona e Brescia, si contese le sue opere. Nell’Altare del Rosario, a San Nicolò di Treviso, il Marinali collocò tre tra le sue più importanti creazioni, le statue della Madonna col Bambino, San Domenico e Santa Teresa, e ancora la Santa Felicita nella Basilica di Santa Giustina, a Padova, arricchita pure dalle raffigurazioni dei Santi Pietro e Paolo, o un Ercole che uccide l’Idra che troneggia a Palazzo Leoni Molinari di Vicenza, oggi sede museale delle Gallerie d’Italia di Banca Intesa. Altre opere impreziosiscono la basilica di Monte Berico, il Duomo di Santa Maria in Colle a Bassano, dove eseguì virtuose opere di Santi. La sua effige del patrono San Bassiano, campeggia nella piazza principale della cittadina in riva al Brenta.

A dare sfogo alla sua «immaginazione», sono serviti un repertorio di soggetti innovativi, bassorilievi, stucchi, arredi, oltre a figure, teste, maschere, nani, con cui ha adornato chiese e ville venete, come la monumentale fontana detta La macchina , nel parco della villa Conti Lampertico a Montegaldella o nei vasti complessi di Villa Trissino, ora Marzotto, dopo sparse oltre cento statue a soggetto mitologico, o nella «Rotonda» di palazzo Thiene a Vicenza. Marinali è stato inventore di stili, ha usato gusti caricaturali, elementi grotteschi, che hanno arricchito e avuto grande fortuna non solo nel Settecento.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news