LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ritorno all’Ambrosiana
Chiara Vanzetto
Corriere della Sera - Milano 29/5/2020

Caravaggio e Raffaello sono i must. «Ma cercate anche la Natura morta di Baschenis e il mantello piumato appartenuto a Manfredo Settala»
I consigli insoliti del direttore Rocca

Biblioteca e Pinacoteca Ambrosiana: la più antica istituzione culturale cittadina, progettata e realizzata da un grande mecenate per essere da sempre aperta al pubblico. Il mecenate lungimirante, raffinato bibliofilo e collezionista d’arte, era il Cardinal Federico Borromeo: primo a Milano, aveva messo a disposizione di tutti il suo patrimonio di volumi e opere aprendo nel 1607 la Biblioteca, nel 1609 la Pinacoteca, nel 1618 l’Accademia di belle arti. Ancor oggi l’Ambrosiana nel suo complesso è un’agorà di scambi e ricerche. Ma ciò che più coinvolge milanesi e turisti è il patrimonio di pitture, sculture e memorabilia della Pinacoteca, che riapre domani ai visitatori secondo le nuove norme di tutela della salute: si può dunque tornare a incantarsi davanti al «Cartone della Scuola di Atene» di Raffaello, alla «Canestra di frutta» di Caravaggio, al «Ritratto di musico» di Leonardo.

Non bisogna farsi ingannare dalle origini del museo in un ambito religioso: i beni sono molto vari per tipologie e soggetti. Al di là allora delle «eccellenze» più celebri, abbiamo chiesto a Don Alberto Rocca, direttore della Pinacoteca, di suggerirci qualche spunto per un incontro ravvicinato con pezzi meno noti. «Un dipinto di cui si parla poco, tra i miei preferiti, è la “Natura morta con strumenti musicali” di Evaristo Baschenis, 1660-1670 — racconta la guida d’eccezione —. In apparenza rappresenta un tavolo con diversi strumenti. Ma il realismo del pittore si spinge a rappresentare lo strato di polvere che copre il legno, trasformando lo still life in allegoria: la polvere indica che gli strumenti sono muti da tempo e dunque la musica è un’esperienza effimera, come tutto quanto riguarda i sensi umani». Bella e interessante, prosegue, una «Veduta marina» del 1611 di Paul Bril, fiammingo molto apprezzato dal Cardinal Federico: la commissionò lui stesso e la riteneva una tra le sue opere più care per la verosimiglianza e la serenità del paesaggio. Sculture? «Conserviamo anche noi due frammenti dell’imponente monumento funebre di Gaston de Foix, opera del Bambaia, 1516-17, smembrato in sei musei. Le nostre lesene sono stupefacenti per effetti di tutto tondo ed eleganza decorativa». Tra le curiosità preziose Don Rocca indica poi il delicatissimo mantello Tupinambà appartenuto alla wunderkammer del medico milanese del ‘600 Manfredo Settala: esposto solo da un anno, il cimelio brasiliano è composto di piume di Iris Rubra cui il recente restauro ha restituito la tinta rosso vivo.

Tra le curiosità preziose anche la teca con una ciocca di capelli biondi di Lucrezia Borgia: oggetto di fattura squisita realizzato nel 1928 dall’orefice meneghino Art Déco Alfredo Ravasco. La si può vedere all’interno di una piccola rassegna dossier, che avrebbe dovuto far parte del programma di Museocity / Museosegreto, costruita su testimonianze, documenti e autografi di figure femminili celebri, conservati in Ambrosiana: viene aperta in questa occasione ed espone anche poesie inviate da Alda Merini al Cardinal Ravasi, lettere di Marianna De Leyva (la manzoniana monaca di Monza) al Cardinal Federico, quaderni di studio e libri di Gaetana Agnesi, linguista e matematica milanese del XVIII secolo.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news