LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bolzano. Museion, lidentità in mostra
Silvia M.C. Senetta
Corriere del Trentino 29/5/2020

Riapre lo spazio espositivo di Bolzano. Ragaglia: La nostra sfida al classico

Cè ancora tanto lavoro, ma ce la facciamo. Alla vigilia dellattesa riapertura di Museion, che oggi dalle 16 alle 20 accoglie i primi visitatori dopo tre mesi di lockdown, Letizia Ragaglia interrompe i fibrillanti ritocchi allultima mostra che il museo di arte contemporanea di Bolzano ospita sotto il suo mandato da direttore, in scadenza domenica.

Stiamo lavorando alacremente per garantire le massime misure di sicurezza: ingresso da via Dante e uscita lato Talvera, distanze di sicurezza, accesso con la mascherina e sorveglianti - spiega la direttrice -. Il primo giorno lingresso è gratuito: non bisogna prenotarsi, basta venire, ma probabilmente ci sarà da aspettare per firmare lautocertificazione.

Dalla burocrazia, limprovviso e inconsapevole salto nellarte. Già allingresso il pubblico verrà accolto da uninstallazione dellartista germanica Karin Sander di cui inauguriamo la mostra contestualmente alla ripresa di Intermedia. Archivio di Nuova Scrittura - prosegue Ragaglia -. Un nuovo progetto espositivo che inizia al piano terra con degli armadietti di vetro che fungono da guardaroba personale. Pensato ben prima del covid, con una moneta da un euro permette a ciascuno di appendere le sue cose nellarmadietto che poi sanificheremo. Karin Sander è unartista che ama intervenire sulla situazione data, studiando il contesto culturale e architettonico e proponendo opere interattive con il pubblico. Uno dei punti chiave di tutti i musei è presentare le cose, metterle in vetrina. Lei gioca con questo aspetto. Di solito larmadietto è buio e nessuno vede cosa cè chiuso dentro; invece qui la giacca, lombrello e la borsa sono in bella vista. Il progetto Identities on Display (identità in mostra) è unistantanea, quasi un ritratto del pubblico, del gusto personale e anche un bel modo di accogliere le persone.

I visitatori dovranno quindi salire le scale seguendo la segnaletica lungo un percorso costellato di disinfettanti gel per le mani, transitando per la collezione di Paolo Della Grazia dedicata alle ricerche tra parola e immagine e arrivando al quarto piano dove Karin Sander si è confrontata con gli spazi di Museion. Rielaborando la piantina in una scala uno a tre, ha fatto fare un immenso tappeto bianco, calpestabile senza scarpe o con i coprisuola, in cui è riportato lato Talvera, lato Dante e le misure delle stanze - anticipa Ragaglia -. Unopera fruibile che spinge allassurdo le precisioni delle piantine sfruttando la strategia che Paul Klee definì rendere visibile linvisibile. Interviene con la carta vetrata fino a rendere lucide le pareti su cui si specchiano il tappeto e lo spazio circostante in un gioco di rimandi. In mostra anche unaltra sua opera icona: luovo di gallina lucidato. Un vero uovo che, sottoposto a innumerevoli sfregamenti, diventa superficie riflettente.

La mostra si intitola Scultura ma tutto quello che il pubblico vedrà non ha nulla a che vedere con il concetto classico di scultura - spiega la direttrice -. Museion negli ultimi anni ha voluto sondare i nuovi linguaggi della scultura contemporanea e Sander si inserisce in questa mission aggiungendo una nota femminile e dice: questa è la mia scultura, che poi scultura non è.

Come non lo è lultima opera, una performance più che uninstallazione. Sander ha notato che un elemento di grande complessità sono le splendide facciate mediali. Mettendo un po in crisi il nostro tecnico ha sviluppato la coreografia per un balletto delle lamelle della parete a vetro vuota, di fronte alla quale gli spettatori potranno sedersi e assistere alle listarelle di metallo che si aprono e si chiudono a ritmo - conclude Ragaglia -. Giocandoci, poi, sono nate sculture tridimensionali seguendo le linee del Catinaccio, le Torri del Vajolet e le Tre cime di Lavaredo. Un omaggio a Museion che è un po la ciliegina sulla torta con cui cedo il testimone a Bart van der Heide, che inizia la prossima settimana. Abbiamo rinunciato a una cerimonia formale perché siamo stati costretti a rivedere i nostri piani. E anche perché ora bisogna guardare al futuro.



news

10-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news