LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Franceschini e le risorse per una svolta
Francesco Verderami
Corriere della Sera 30/5/2020

Tra le parole del governatore di Bankitalia e i dati dell'Istat, tra il Pil che crolla e il debito che schizza, è impossibile vedere mezzo pieno un bicchiere vuoto. Eppure Dario Franceschini esorta i colleghi di governo a guardare la situazione da unaltra prospettiva: Abbiamo davanti unoccasione incredibile.

Il coronavirus ha infettato leconomia mondiale e debilitato ulteriormente un sistema già gracile come quello nazionale, ma la crisi può trasformarsi in unopportunità secondo il ministro della Cultura perché per la prima volta dopo più di trentanni un esecutivo può spendere risorse per il Paese invece di tagliarle: Da Amato in poi è sempre stata una quaresima, e in Europa bisognava lottare per ottenere la flessibilità di qualche decimale. Ora invece è stato sospeso il patto di Stabilità, che ci ha consentito di chiedere in Parlamento uno scostamento di bilancio per più di ottanta miliardi, ci sarà il Recovery fund, cè il Mes che prenderemo....

Per una coalizione politicamente fragile, chiamata a sopportare un peso per chiunque insostenibile, questo è un jackpot che potrebbe cambiare le sorti del Paese: Sarebbe limmagine di questo governo e di questa maggioranza per il futuro. A patto di saper indovinare le mosse. Ed ecco il punto. Come il caffè turco, i discorsi di Franceschini depositano una polvere sul fondo, e tutto il suo ragionamento poggia sullultima frase, che è la chiave per interpretare il pensiero del capodelegazione del Pd: è uno sprone a uso interno, per Palazzo Chigi e per i partiti di maggioranza; ma è anche un messaggio rivolto allesterno, verso quanti dal governatore Visco fino al presidente di Confindustria Bonomi esortano di fatto il governo a dotarsi di una visione.

E se la chiedono vuol dire che finora non lhanno vista. Il capogruppo del Pd Delrio che per primo ha posto il tema nel Palazzo dopo il vertice europeo ha sottolineato in una nota come sarà decisivo per il nostro Paese arrivare allappuntamento con l'uso delle risorse ingenti che verranno messe a disposizione, con idee chiare e coraggiose. Non con progetti di manutenzione dellesistente. Ed è parso riferirsi a Conte, che sul Corriere aveva presentato il suo Recovery plan per lItalia. Insomma, il jackpot cè. Ma è fondamentale non sprecarlo. Per esempio, limpianto del decreto Rilancio da 55 miliardi non è affatto piaciuto ai rappresentanti della maggioranza in Parlamento. Ad ascoltarli, sembrava sentire quelli dellopposizione: Doveva essere semplice e di rapida applicazione, per garantire effetti immediati sul sistema. Invece conta più di novanta decreti ministeriali. Ma così non avrà efficacia.

Avere una visione non basta se finisci per cozzare con il problema della sua attuazione: e il sospiro dellesponente grillino di governo è un sipario spalancato sulle difficoltà quotidiane di Palazzo Chigi, dove le logiche ministeriali si sommano alle complicazioni politiche. Per superare le prime andrebbe sgombrato il campo dalle seconde, e invece il fatidico decreto Semplificazione annunciato come la panacea è in alto mare per certe rigidità nel Pd e nei 5 Stelle.

Raccontano poi che ad angustiare Conte non sia più Salvini, ma siano le mamme: se il sovranismo è considerato una moneta fuori corso, oggi la sfida (una tra le tante) è programmare la riapertura delle scuole per settembre. Con le regole fissate dal Comitato tecnico scientifico non sarà possibile riprendere le lezioni fisicamente, prevedeva ieri la capogruppo di Iv Boschi. Sarà un momento di grande criticità, ha confessato il premier. Lautunno si preannuncia pieno di incognite, nel governo cè chi teme problemi di liquidità e chi non smette di parlare dei rischi di tensioni sociali. Ma dinnanzi a questi scenari apocalittici Franceschini esorta per una volta i colleghi dellesecutivo a rovesciare lordine delle cose, a vedere mezzo pieno quel bicchiere che appare pericolosamente vuoto: Abbiamo unoccasione incredibile. Bisogna saperne approfittare. Altrimenti...



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news