LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Quei luoghi che fanno breccia nel cuore
Michela Offredi
Corriere della Sera - Bergamo 31/5/2020

Cè tempo fino al 15 dicembre per votare (e candidare) i propri luoghi del cuore, nelledizione 2020 del concorso del Fai. Bergamo, con lattore Alessio Boni a fare da testimonial, dopo settimane in testa alla classifica ora è seconda. Alla 45esima posizione lantico borgo di Sparavera, a Mezzoldo.

Bergamo per ora è sul podio Ben piazzata anche la frazione Sparavera di Mezzoldo, in memoria del sindaco Balicco Sono 584 le candidature

Si può votare sul sito del Fai fino al 15 dicembre, esprimendo al massimo un voto per ciascun luogo già presente. Qualora non ci sia, si può aggiungerlo. Basta registrarsi a myFai come richiesto al momen-to del vota con un clic.

È stata prima per oltre 20 giorni. Ora Bergamo è al secondo posto, dopo il Ponte dellAcquedotto di Gravina, in Puglia, che la precede con oltre 600 voti (i numeri si riferiscono a ieri, ma la votazione è continua e quindi la classifica è sempre in divenire).

Il 15 dicembre, quando si chiuderà la decima edizione del censimento indetto dal Fai per decretare I Luoghi del Cuore 2020, è ancora lontano. Eppure vedere la città sul podio scalda già gli animi. Riempie dorgoglio. E pare lennesima conferma di un territorio che sa fare squadra e sa farsi amare, che prova a rialzarsi e a guardare avanti. Il capoluogo, la cui corsa è spinta da un volto noto come Alessio Boni, spicca per notorietà e senso di appartenenza (soprattutto dopo questo difficile periodo), ma non è il solo luogo orobico a partecipare al concorso nazionale. Al momento sono 584 i beni candidati fra città e provincia. Una miriade di piccole e grandi perle sparse per tutto il territorio. Castelli e chiese, conventi e fucine, ville padronali e piccoli nuclei, fiumi, che abitano il cuore dei bergamaschi, i quali, singolarmente o in gruppo, hanno scelto di proporli perché si trovano vicino a casa o vivono nei ricordi della comunità. Richiamano un fatto locale o unemozione privata. Ancora una volta lobiettivo è quello di farli conoscere, valorizzarli attraverso progetti e recuperi spiega il capo delegazione Fai di Bergamo Claudio Cecchinelli , magari spingendoli a diventare il volano di una piccola economia locale. La lista è lunga, varia per posizione geografica e tipologia. Ci sono vecchie conoscenze della gara come loratorio della Beata Vergine Assunta di Calvenzano (con la sua navata affrescata da Tommaso Pombioli nel 1623), il santuario della Madonna di Prada a Mapello, la chiesa vecchia di Ponte San Pietro con lo scenografico sagrato, ma ci sono anche piacevoli novità come il sanatorio di Groppino e il suo Sacro Monte, sorti a Piario nel 1928 per ospitare pazienti affetti da tubercolosi, o ancora il santuario San Giovanni XXIII, a Sotto il Monte. Ci sono noti tesori cittadini come la meridiana di Piazza Vecchia, il monastero di Astino e quello del Carmine. Ma anche piccole realtà di montagna come lantico borgo di Sparavera. Situato a Mezzoldo, è abitato da 4 persone. I suoi porticati e le lóbie in legno, i balconi con i graticci e le fontane testimoniano, ancora oggi, un passato povero e rurale. Lidea di candidare Sparavera è nata mesi fa e da subito aveva ottenuto lappoggio del sindaco Raimondo Balicco, che ci ha lasciati per Covid-19 a marzo. Per questo oggi ci sembra ancora più importante promuovere questa scelta e il fatto che stia andando così bene (è al 45esimo posto della classifica nazionale, ndr) appare come un messaggio di speranza, racconta Mauro Salvini, referente del comitato che sostiene la proposta.

A circa 70 chilometri di distanza, in un altro paese che non raggiunge i mille abitanti, cè un altro gruppo al lavoro. Gli storici Amici del museo di Luzzana si sono uniti allamministrazione e ad altre realtà per promuovere il Castello Giovanelli, risalente al XIIIXVI secolo, dal 1989 di proprietà comunale e dal 2004 sede di un museo darte contemporanea. Siamo oltre la 700esima posizione dice il responsabile del comitato Carlo Pinessi , ma il nostro obiettivo rimane il restauro del monumentale scalone settecentesco dingresso, inagibile da tempo. Se Luzzana è uno scrigno di opere darte, altri beni in classifica sono immersi nella natura o sono parte di essa come le cascate del Serio e il fiume Adda.

Nelle prime 100 posizioni si trova la diga del Gleno, a Vilminore di Scalve: due tronconi e il ricordo della tragedia del 1 dicembre 1923. Anche in questo caso, per dare forza alla candidatura, si è costituito un comitato. In Bergamasca ora sono 9 ma ne nasceranno altri prosegue Cecchinelli . A tutti loro è stato chiesto di sostenersi a vicenda, per trasmettere lidea di un territorio nel quale batte un solo cuore. Un intento morale ma anche una strategia per ottenere finanziamenti: Presentando un progetto conclude , i luoghi che raggiungeranno 50 mila voti riceveranno un contributo, così come i vincitori delle classifiche speciali e i primi 3 classificati di quella generale. Chi supererà i 2 mila voti, potrà partecipare al bando per la selezione degli interventi.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news