LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Giardini da vivere
Lilli Garrone
Corriere della Sera - Roma 6/6/2020

Ninfa, che compie 100 anni, ha da poco riaperto i cancelli
Visite possibili, nel Lazio, anche a Villa Francesca e al roseto della Fortuniana

Dopo una buona parte della primavera perduta, perché bloccati dal Coronavirus, è il momento di andar per giardini. Il verde, infatti, può essere un ottimo ricostituente di energia. Le piante sono vive, spiega Nicoletta Campanella, autrice del libro Grandi giardiniere d Italia. I volti, i luoghi, le essenze e la storia: Sono esseri viventi come noi e cè uno scambio energetico per cui il giardino si nutre anche del nostro sguardo, mentre noi assorbiamo tutta la loro linfa vitale, energia che aiuta ad affrontare il nuovo cambiamento.

Iniziamo allora dal più famoso di tutti, considerato tra i più belli al mondo, quello di Ninfa. È stato riaperto ai visitatori il 23 maggio (le date di apertura fino al primo novembre sul sito giardinodininfa.eu) e bisogna prenotarsi online. Con una novità che può essere anche piacevole: non si andrà più in gruppo ma soli, con guide in punti strategici se si vogliono chiedere informazioni. In queste settimane spiega il presidente della Fondazione Roffredo Caetani, Tommaso Agnoni il Giardino di Ninfa avrebbe dovuto avviare i festeggiamenti per il suo Centenario, il 21 marzo. Ora riapriamo i cancelli e festeggeremo comunque il secolo di bellezza. Il nome deriva da un tempio di epoca romana dedicato alle divinità delle acque sorgive, che era stato costruito nei pressi dellattuale giardino: faceva parte di un più vasto territorio chiamato Campagna e Marittima, che nellVIII secolo entrò a far parte dellamministrazione pontificia, divenendo nei secoli possedimento di varie famiglie nobili laziali come i Tuscolo, i Frangipane, i Conti, sotto i quali fiorì larchitettura cittadina e crebbe limportanza di Ninfa. E infine i Caetani. La realizzazione del verde attuale iniziò nel 1920 con Gelasio Caetani, che confrontandosi con la madre inglese, Ada Bootle Wilbraham, impiantò un gran numero di essenze arboree. Utilizzò i cipressi per evidenziare lasse principale, i pini domestici per delimitarne i confini, e con i noci americani creò luoghi ombrosi. Non sono ancora aperti invece quelli della Landriana: la proprietaria deciderà dopo il 25 giugno, perché per quella data avrà le direttive ufficiali. Da allora sarà possibile solo su prenotazione con visite guidate (telefono 333.226.6855).

Ma nel Lazio ci sono altri luoghi incredibili che val la pena di conoscere, dal giardino dedicato alle rose a Castel Giuliano, al Roseto di Villa Francesca a Magliano Sabina: un ettaro tutto fiori antichi creato da un medico appassionato, oggi curato dalla figlia, Rossella Puglionisi Sasso. Lapriamo a chi lo chiede racconta È un classico giardino allitaliana ideato da mio padre negli anni 70. Per le prenotazioni cè il sito Villa Francesca. E cè un gioiello quasi sconosciuto a Casal Palocco: La Fortuniana: un giardino allinglese, anche questo molto dedicato alle rose, come il nome, ispirato dalla prima che vi fiorì, una sarmentosa dai fiori doppi, candidi e profumatissimi. La proprietaria è Simona de Persio che lha iniziato per passione, una passione che lha portata a realizzare un giardino con circa 200 varietà di rose, arbusti e alberi ad alto fusto.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news