LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nel Vicentino Tiepolo da riscoprire. Palazzi e ville in un solo itinerario
Andrea Alba
Corriere del Veneto 6/6/2020

Tutto il Tiepolo «vicentino» con un solo biglietto. È quanto offre il progetto «Tiepolo 250», percorso espositivo inaugurato ieri: permetterà ai turisti, fino al 31 maggio 2021, di scoprire anche in più giornate diverse gli affreschi del grande pittore veneziano realizzati in cinque palazzi e ville del Vicentino.

«In questo periodo di quarantena dovuto al virus quella che è più mancata è stata, forse, la vita culturale. Ora, anche con questo progetto, proviamo a colmare la distanza». Il consigliere provinciale Marco Guzzonato, assieme alle proprietà delle ville e all’assessore vicentino alla Cultura Simona Siotto, ha presentato così ieri l’itinerario che rende tributo al grande pittore: Tiepolo scomparve proprio 250 anni fa, il 27 marzo 1770.

Il biglietto, in vendita allo Iat di Vicenza e nelle tre ville, costa 19 euro (con sconti per gruppi, studenti e famiglie, e gratuità per disabili e bimbi fino a 11 anni). Permette di visitare ognuna delle cinque sedi, anche in giornate diverse. Il percorso è stato pensato partendo dal centro storico di Vicenza con una tappa a palazzo Chiericati, che ospita tre opere dell’artista tra cui «La verità svelata dal tempo», per poi passare a palazzo Barbaran Da Porto. La sede del Cisa (Centro internazionale di studi di architettura) Andrea Palladio «conserva sette affreschi “strappati” di Tiepolo – spiega Marco Riva, del museo – furono portati via e salvati nel 1945, mentre il palazzo era sotto i bombardamenti, e poi conservati in ottime condizioni da privati. Sono da noi in comodato, nuovamente visibili dal 2017».

I dipinti ritraggono scene del Teatro Olimpico di Vicenza e sono di Giandomenico, il Tiepolo «junior»: fu chiamato a Vicenza a fine 1700 da Gaetano Valmarana, figlio del nobile che vent’anni prima aveva chiamato a decorare villa Valmarana ai Nani il padre pittore Giovanni Battista. La dimora alle porte di Vicenza è una delle tappe successive: qui l’artista affrescò sette stanze con grandi temi epici, dall’Iliade all’Orlando Furioso . Poco più in là, nella campagna di Monteviale, in villa Zileri sono lo scalone e la sala nobile ad essere decorati da 12 affreschi di Gianbattista, tra i quali si impongono le personificazioni allegoriche delle virtù.

L’itinerario si conclude a villa Cordellina Lombardi, dove Tiepolo affrescò interamente il salone d’onore: dalle scene storiche di Alessandro Magno e Scipione nelle pareti al soffitto, con il grande dipinto de «La luce dell’Intelligenza che mette in fuga le tenebre dell’Ignoranza».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news