LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Milano. Finalmente Brera e Cenacolo
Chiara Vanzetto
Corriere della Sera - Milano 9/6/2020

Musei. Riaprono oggi al pubblico i due luoghi simbolo dell’arte cittadina
Ingresso libero fino a settembre alla Pinacoteca. In 5 davanti a Leonardo

Il 9 giugno 1950 è la data del miracolo: dopo le gravi distruzioni belliche riapre alla città la Pinacoteca di Brera, che per la prima volta vede alla direzione una figura femminile di gran tempra, Fernanda Wittgens. Non è un caso allora se, dopo tre mesi di lockdown, la Pinacoteca «rinasce» proprio oggi, a 70 anni esatti di distanza: e nell’anno dei «Talenti delle donne» il direttore James Bradburne dedica proprio a Fernanda la riapertura. Molte le novità che accompagnano l’evento, mettendo a frutto l’esperienza maturata nella pandemia. Perché se un museo è un essere vivente e pulsante, ogni vicenda dev’essere utile alla sua evoluzione.

Prima news eclatante, l’ingresso sarà gratuito fino al 30 settembre. «Un modo di dire grazie alla città, di esserle riconoscenti», spiega Bradburne. «Grazie per non aver mai abbandonato idealmente le nostre sale, per averci fatto sentire il suo sostegno attraverso il sito web e le pagine social, per aver partecipato in massa al sondaggio disponibile sul portale in vista della riapertura». Facendo tesoro dei progetti attivati in clausura, saranno mantenute tutte le iniziative online di questo periodo, trasformando il lockdown in opportunità. E in più un regalo per ogni visitatore: prenotando il proprio biglietto su brerabooking.com, com’è d’obbligo, ciascuno riceverà il link a un «Brera Box» con attività e informazioni personalizzate per preparare al meglio il proprio percorso. Che avverrà nel rispetto della normativa vigente, con mascherine, disinfettanti, sanificazioni e distanze: la capienza massima è di 152 persone, suddivise nelle sale secondo l’ampiezza degli ambienti, seguendo un’unica direzione senza possibilità di tornare indietro e avendo a disposizione 1 ora e mezza. Alla gratuità di Brera plaude tra l’altro un comunicato di ieri di Italia Nostra e Associazione Bianchi Bandinelli, favorevoli ad abbandonare nei luoghi d’arte l’idea della redditività forzata: il consiglio è che in ogni città almeno un sito sia ad accesso libero «per godere della cultura senza spendere».

Ma oggi un altro simbolo culturale di Milano riprende la sua attività: il Cenacolo Leonardesco, mito universale. Come da legge, anche qui vengono applicate le norme per la tutela e la sicurezza: la più importante vede gli ingressi scaglionati, 5 persone ogni 15 minuti. Un’occasione irripetibile per godere appieno del capolavoro, gustandone in santa pace la meraviglia dettaglio per dettaglio, in primis le reazioni emotive degli apostoli, quei «moti dell’animo» che in ogni personaggio si esprimono con gestualità ed espressività diverse. «Ricominciare è un segno importantissimo di ripresa per il nostro Paese», ha detto in un’intervista la direttrice Michela Palazzo. «Speriamo soprattutto nei milanesi e nei lombardi, in un turismo italiano che ci auguriamo molto numeroso». Anche qui il sito internet e la nuova app dedicata arricchiscono il percorso e ne migliorano la fruibilità



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news