LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«Firenze in svendita». Nardella contro Report
Giorgio Bernardini
Corriere Fiorentino 10/6/2020

La trasmissione «Report» di RaiTre fa infuriare Nardella. Il servizio su «Firenze in svendita» spinge il sindaco a muovere il Pd nazionale, che presenta una interrogazione in Vigilanza Rai, e forse anche a un’azione legale.

La trasmissione Report di RaiTre dedica un approfondimento alla «svendita» immobiliare di Firenze ai tempi del Covid e fa infuriare il sindaco Nardella. Che fa inviare alla trasmissione una precisazione firmata dall’assessore all’urbanistica Cecilia Del Re, mette in moto il Pd, che con Valeria Fedeli presenterà un’interrogazione su servizio dedicato a Firenze in Commissione di Vigilanza Rai, e pensa ad un’azione legale.

Tirava una brutta aria, ieri mattina, a Palazzo Vecchio. Lunedì Report ha mandato in onda un lungo servizio dal titolo «Svenditalia», nel quale veniva affrontato il problema della compravendita di immobili di pregio in città. Tra vicende degli scorsi anni e «affari» attuali, Report si avvale del parere di tre architetti fiorentini dell’osservatorio «Laboratorio urbanistica - Per un’altra città», vicino ad Ornella De Zordo, per poi intervistare lo storico dell’arte Tommaso Montanari, da sempre molto critico verso Nardella e il Pd. Nel servizio si fa riferimento alla «svendita» di luoghi storici privati e pubblici e si parla esplicitamente di «squali» che sarebbero pronti ad approfittare del calo del valore degli immobili del periodo Covid. Ma non c’è nemmeno un intervento, una risposta, dell’amministrazione comunale. Motivo per cui la giunta ha protestato da subito, ottenendo dal programma la pubblicazione di una nota firmata dall’assessore all’Urbanistica Cecilia Del Re: «L’immagine di Firenze che emerge dal servizio trasmesso ieri non corrisponde alla realtà di quanto sta avvenendo in città, e non si dà conto dell’operato del Comune per limitare interventi dediti solo alla rendita e favorendo altri tipi di trasformazioni», scrive l’assessore. Che ricorda come già nel 2015 il Comune sia stato il primo ente in Italia a bloccare i cambi di destinazione d’uso nel centro storico verso il turistico ricettivo. «Ed infatti negli ultimi 5 anni non hanno più aperto nuove strutture alberghiere dentro i confini del centro storico».

Ma la polemica, come detto, è corsa veloce sul filo del telefono. «Il diritto di cronaca giornalistica è sacrosanto — spiega il deputato Luca Lotti — ma in questo caso dispiace molto dovere constatare che un servizio così, peraltro senza contraddittorio, non fa onore al servizio pubblico. Sto seguendo personalmente questa vicenda, anche con i colleghi che sono in Commissione vigilanza Rai, per tutelare Firenze e i fiorentini».

L’interrogazione è già stata depositata. «Non possiamo non intervenire — spiega la deputata Rosa Maria Di Giorgi — perché viene distorta l’immagine della città. La difesa dagli immobiliaristi la facciamo politicamente da molto tempo». Nel testo dell’interrogazione, anticipa proprio Di Giorgi, «viene richiesto di dare lo stesso spazio in video al Comune per intervenire». Peccato che quella andata in onda lunedì fosse l’ultima puntata della stagione di Report .



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news