LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Le riaperture dei musei sono a rischio, lallerta è arrivata dallICOM
Elisa Pincini
Exibart 9/6/2020

LUnesco ha pubblicato i risultati del rapporto ICOM: le riaperture dei musei sono a rischio in tutto il mondo. Il 13% ha chiuso definitivamente

I numeri riportati dallUNESCO sono preoccupanti: secondo lultima indagine riportata dallOrganizzazione, circa il 90% dei musei di tutto il mondo è stato costretto alla chiusura temporanea a causa dellemergenza sanitaria globale. Il Covid-19 non ha risparmiato nemmeno il mondo dellarte e della cultura che ora sta attraversando un periodo di profonda crisi, dal quale, in questa Fase 2, sembra davvero difficile riemergere. Secondo il rapporto effettuato dallUNESCO in collaborazione con lICOM International Council of Museum sono state 85mila le istituzioni culturali costrette a chiudere temporaneamente le porte, si tratta di circa il 90% dei musei sparsi su tutta la superficie terrestre.

Il dato è sicuramente allarmante ma altri sono i numeri realmente spaventosi: 1600 musei internazionali (13%) hanno dichiarato la chiusura definitiva mentre quasi 2mila (19%) non sono certi della riapertura.
Posti a rischio

Numerose sono le difficoltà anche per gli allestimenti che riusciranno nuovamente ad accogliere visitatori. Ebbene sì, anche i più fortunati non sono esonerati dallaffrontare le diverse problematiche che comporta la riapertura delle sale. Si è calcolato, scorrendo il rapporto dellICOM, che quasi l83% dei musei ha già previsto di ridurre la programmazione allestita per lanno 2020. Vien da sé che la riduzione degli eventi e delle entrate degli spettatori porterà nelle casse guadagni minori che dovranno essere necessariamente impiegati per mantenere attive le strutture e sostenere tutti i costi che ne derivano.

Ecco come il 20% dei lavoratori dei musei ha già perso il posto di lavoro e tanti altri vivono nella paura di inciampare nella stessa sorte. Solo il 7,3% degli addetti è riuscito a svolgere regolarmente le proprie mansioni anche durante il periodo di lockdown.
Fondi di emergenza per le riaperture dei musei

Siamo pienamente consapevoli e fiduciosi nella tenacia dei professionisti dei musei per affrontare le sfide ha dichiarato il presidente dellICOM Suay Aksoy in una nota. Tuttavia, il settore museale non può sopravvivere da solo senza il sostegno del settore pubblico e privato. È indispensabile raccogliere fondi di emergenza e mettere in atto politiche per proteggere i professionisti e i lavoratori autonomi con contratti precari.

Mancano i fondi e i finanziamenti in grado di sostenere e garantire un futuro solido al settore museale. E non bisogna pensare che a rischio siano solo le istituzioni di minor prestigio. Se i musei nei cosiddetti Paesi in via di sviluppo hanno sicuramente subito i danni più gravi, un sondaggio della Rete delle organizzazioni museali europee ha messo in luce come alcune delle principali attrazioni culturali europee, come lo Stedelijk e il Rijksmuseum di Amsterdam, hanno perso fino a 2,5 milioni di euro al mese.

In America la questione sembra essere ancora più seria: uno studio della SMU DataArts e TRG Arts ha calcolato come il valore delle perdite per le istituzioni museali americane dovrebbe aggirarsi attorno ai 6,8 miliardi di dollari allanno. Le richieste di aiuti finanziari sono immediatamente state rivolte al Congresso il quale, non esprimendosi sulla questione, sta sottoponendo al rischio della chiusura definitiva circa il 30% dei musei degli Stati Uniti.

https://www.exibart.com/musei/le-riaperture-dei-musei-sono-a-rischio-l-allerta-e-arrivata-dall-icom/


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news