LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Quelle eredità contestate del passato
Maria Paola Pasini
Corriere della Sera - Brescia 12/6/2020

La guerra delle statue. È quella che si sta combattendo in questi giorni infuocati negli Stati Uniti. Monumenti scomodi (come quelli dedicati agli eroi confederati e suprematisti sinonimo di divisioni e razzismo) che vengono imbrattati, di cui si chiede la rimozione, che sono oggetto di violenta polemica politica. Una guerra che si è consumata (con modalità per fortuna diverse) anche dalle nostre parti e che continua a covare sotto la cenere. Vogliamo ricordare la statua del Bigio? L Era fascista, il colosso di Arturo Dazzi allontanato da piazza Vittoria nel 1945 e in attesa di una collocazione da anni, è solo uno degli esempi bresciani di patrimonio dissonante: eredità di culture politiche e sensibilità civili che non sono più in linea con loggi. Eredità contestate che continuano a suscitare polemiche e discussioni.

Il destino ancora irrisolto della statua-simbolo della dittatura fascista a Brescia vede alcuni favorevoli alla sua ricollocazione nella posizione originale mentre per altri andrebbe storicizzata collocandola in un museo. Secondo altri ancora andrebbe invece dimenticata per sempre nel magazzino di Via Rose di Sotto dove si trova dopo un controverso restauro. Opinioni a volte aspramente diverse.

Anni fa, fece epoca il caso della scritta fascista su un edificio di Lavenone in Valsabbia. Noi sognamo lItalia romana (errore di ortografia sognamo sta per sogniamo). Era linizio degli anni Ottanta. Allora la giunta presieduta da un sindaco di sinistra Gianfausto Salvadori decise, dopo ampie discussioni, non solo di non distruggere la scritta, non solo di salvaguardare lo slogan ducesco, ma di costruire attorno ad esso un affresco antitetico e incaricò un artista, Adriano Grasso Caprioli, di realizzarlo. Un modo alternativo e certamente coraggioso di affrontare il tema del dissonant heritage portato avanti in questi anni da una associazione europea, Atrium, che si occupa proprio di valorizzare anche in chiave culturale e turistica le architetture di regime da Tirana a Forlì, da Predappio a Sofia. Nulla va demolito, ma tutto va spiegato.

Guardando fuori Brescia, una esperienza innovativa in questi anni è stata condotta da Comune e Provincia autonoma di Bolzano che ha realizzato un progetto di musealizzazione del fascistissimo Arco della Vittoria, depotenziandone la carica simbolica legata al processo di italianizzazione forzata attuata nel ventennio da Mussolini. Oggi il ventre dellArco è divenuto uno spazio museale di riflessione sulle dittature del Novecento. Oltre al patrimonio materiale, fa discutere anche leredità immateriale di un luogo. Salò si interroga sulla possibilità di realizzare un Museo del Ventennio fascista. Ipotesi al momento in stand by come sottolinea il sindaco Giampiero Cipani che pensa ora piuttosto ad un revisione dellattuale sezione del Museo civico dedicata alla Rsi. Stiamo riflettendo e stiamo verificando alcune opportunità e progetti. Patrimoni controversi dunque nel nuovo mondo e nella vecchia Europa. Alla base di tutto il rapporto con la memoria e con la capacità di ogni epoca di rielaborare e prendere le distanze criticamente da ciò che è stato, nel bene e nel male. Unica certezza, al di là della furia iconoclasta: il passato non si spazza via. Si può mandare in frantumi una statua, non si possono cancellare le sofferenze di un popolo.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news