LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. I tavolini e il labirinto dei pedoni
Doriana De Martino
Corriere Fiorentino 13/6/2020

Caro sindaco, il fiorire di tavolini apparecchiati sui marciapiedi prospicienti bar e ristoranti e sapendo così di sfuggita che era stata emanata un’ordinanza per favorire le attività economiche, soprattutto legate al turismo, colpite dalla grossa crisi post coronavirus, mi ha fatto sorgere qualche dubbio in merito alla loro collocazione. Dopo la risposta del 1° giugno della polizia municipale che mi comunicò che avevano loro stessi grosse difficoltà a far rispettare l’ordinanza perché si prestava a differenti letture, mi è venuto spontaneo rivolgermi all’amministrazione comunale per aver chiarimenti sui requisiti per la concessione di tavolini e sedie davanti a bar e ristoranti. Mi ha risposto l’assessore Gianassi che cita l’articolo 6 del Disciplinare Occupazioni relative ai marciapiedi, dove si legge «...con l’obbligo di mantenere un metro libero per il passaggio dei pedoni...». Ma un metro libero da dove poi?

I risultati sono questi:

Borgo Albizi, 78R marciapiede cm 122,

Borgo Albizi, 83 R marciapiede cm 86

Via Sant’Agostino 10 R marciapiede cm 150

Via Santo Spirito 21 R marciapiede cm 158

Borgo SS Apostoli 24 R marciapiede cm 58

Santo Spirito 64 marciapiede cm 158

Nessuno poteva rispondermi perché nessuno aveva applicato alcun criterio. Per quanto riguarda la responsabilità legale di eventuali infortuni, o accadimenti peggiori ancora, dei pedoni, anche in questo caso nessuno può darmi una risposta. Visti gli esempi delle metrature citate sopra, ritengo che non sia stata ancora dato parere favorevole o contrario alla maggior parte delle domande degli esercenti. Così i commercianti conoscendo bene i tempi biblici delle risposte dell’amministrazione comunale si sono «portati avanti». Come sempre accade poi ci sarà una sanzione? Mi faranno togliere i tavolini?

Per ora la situazione è semplicemente caotica: ognuno ha fatto quello che gli conveniva di più creando una situazione illecita, non controllata dall’amministrazione comunale, Le risposte alle domande che le ho posto, gentile sindaco, me le sono trovate da sola, ma come cittadina mi sono sentita presa in giro, considerata un soggetto che sventolandole davanti un disciplinare si sarebbe impaurita e avrebbe smesso di fare domande.

Ogni rapporto con voi è inutile: perché rivolgersi ad un’amministrazione che non è ancora riuscita ad avere il controllo della movida in tre o quattro piazze della città? Forse vi manca il coraggio di prendere decisioni anche impopolari, ma necessarie per la salute di tutti i cittadini .



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news