LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Alpino, Teodorico e simboli coloniali:statue nel mirino
Luigi Ruggera
Corriere dell'Alto Adige 14/6/2020

Doppio blitz in città. Knoll contro i «relitti»

La protesta che infuria in tutto il mondo arriva anche a Bolzano dove si moltiplicano i blitz contro cartelli e monumenti. Casapound ha bendato la statua di piazza Magnago mentre gli anarchici hanno preso di mira l’obelisco coloniale di piazza Vittoria. E la destra tedesca vuol togliere l’alpino di Brunico.

BOLZANO Le statue, in questi giorni, non hanno pace. L’escalation di distruzione dei manufatti che celebrano personaggi della storia — innescata negli Usa dalle proteste contro il razzismo dopo l’omicidio di George Floyd, l’afroamericano soffocato dalla polizia di Minneapolis — si è allargata a macchia d’olio arrivando anche in Italia. Se negli Stati Uniti vengono demoliti monumenti considerati, dai manifestanti, simboli di segregazione razziale e colonialismo, a Bolzano sono stati presi di mira anche altri simboli ed altre tematiche.

È il caso della statua di Teodorico, in piazza Magnago davanti a palazzo Widmann, presa di mira dai militanti di Casapound. La scorsa notte infatti i militanti di Casapound Bolzano hanno imbavagliato con una grande mascherina la statua di Teodorico, arrampicandosi sul monumento di Re Laurino. «Vogliamo manifestare — hanno spiegato gli esponenti del movimento di estrema destra — contro il sistema di clientelismo che da anni getta nella vergogna l’Alto Adige davanti a tutta Europa. Ci riferiamo, come già denunciato dal nostro consigliere comunale Andrea Bonazza, al caso politico relativo all’acquisto e distribuzione da parte della Provincia di Bolzano delle mascherine importate dalla Cina e dei 300mila inutili scaldacollo regalati ai cittadini. In un momento di crisi economica e geopolitica — conclude Casapound — ricordiamo a secessionisti e ultra-autonomisti che dovrebbero guardare in casa loro prima di parlare del male italiano».

E i secessionisti non hanno perso l’occasione per tornare ad attaccare i simboli dell’«occupazione italiana del Sudtirolo» ed i cosidetti relitti fascisti, identificando tra questi anche la statua dell’Alpino a Brunico. A difesa dell’Alpino, ieri, è intervenuto il consigliere provinciale Alessandro Urzì (Fratelli d’Italia - Alto Adige nel cuore): «La richiesta di rimozione del monumento all’Alpino avanzata dai secessionisti è una volgare speculazione che offende lo straordinario valore delle Penne nere. Accostare gli alpini al razzismo è accusa che va respinta senza sconti».

Intanto, a Bolzano, ignoti hanno imbrattato con della vernice verde e rossa, alcuni «simboli del colonialismo italiano»: il cartello che indica «via Amba Alagi» (la montagna etiope fu teatro di una celebre battaglia avvenuta durante la guerra di Abissinia), e «via Reginaldo Giuliani» (fu cappellano militare delle Camicie Nere d’Eritrea). Imbrattata anche una colonna, nei giardini di piazza Vittoria dietro al monumento, che ricorda i caduti in Africa e in Spagna. Esposto infine uno striscione con la scritta: «Azione diretta contro il razzismo e vecchio - nuovo colonialismo». Su Facebook, la pagina «Bolzano Male» appoggia queste azioni: «Finiamola di credere — si legge in un lungo post — di essere immuni al razzismo» .



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news