LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Trentino. Dopo il lockdown torna il Prg. Ed è subito scontro
Erica Ferro
Corriere del Trentino 16/6/2020

In Aula il Piano regolatore: duemila emendamenti pronti. Merler (Civica): Così non passa

Trento. È cominciata ieri a Palazzo Thun e in via telematica la maratona consiliare che dovrebbe portare nel corso della settimana alla seconda adozione della variante al Piano regolatore generale del Comune di Trento, penultimo atto della consiliatura di Alessandro Andreatta (la prossima settimana tocca allassestamento di bilancio) congelato nei mesi della pandemia e sul quale pendono 2.073 emendamenti (E se questo Piano rimane così comè di sicuro non passa ha annunciato il capogruppo di Civica trentina Andrea Merler).

La discussione generale avviata tra i banchi e la videoconferenza ha fatto venire al pettine i primi nodi, peraltro già palesatisi a marzo, quando il sindaco aveva fatto appena in tempo a presentare la delibera: fra questi la previsione di nuovi edifici residenziali per il co-housing in via 25 aprile tra Melta e Gardolo. Unipotesi inserita, come ha ricordato ieri in Aula il presidente della commissione urbanistica Emanuele Lombardo, in prima adozione lo scorso luglio per superare lostacolo dei 797 emendamenti ostruzionistici allora pendenti sulla variante: si accettava di trasformare i 2,3 ettari di terreno agricolo in cambio della cessione al Comune di 15.000 metri quadrati di verde pubblico e della possibilità di destinare le palazzine che verrebbero costruite nel rimanente spazio al cohousing, uno degli obiettivi del piano regolatore.

Oggi il Comune per avere a disposizione 15.000 metri quadrati destinati a uso pubblico per le esigenze della comunità dovrebbe procedere allesproprio di terreni sborsando almeno 500 euro al metro quadrato pensando al valore del terreno chiosa Lombardo realizzare alloggi per il cohousing, inoltre, è stata una richiesta oggetto di molti ordini del giorno di questo consiglio.

Chiede tuttavia di fare un passo indietro, fermando questa lottizzazione il consigliere di Futura Marco Ianes, che ricorda il parere negativo dato dalla circoscrizione allintero Prg lo scorso febbraio a causa di questa previsione. In discussione non è il concetto di cohousing sottolinea ma il timore dellennesima speculazione edilizia: la cittadinanza ritiene che il cohousing tra anziani e studenti sia poco credibile in quella zona, priva di servizi per i primi e lontana dal circuito universitario e da qualsiasi luogo di animazione per i secondi. Il traffico veicolare, inoltre, è già intenso: inserire un contesto edilizio andrebbe ad aggravarlo ulteriormente. Secondo Ianes sarebbe stato meglio avviare un processo di condivisione e riprogettazione dellintero comparto, piuttosto che limitarsi a quei 23.000 metri quadrati.

Una retromarcia che le minoranze di centrodestra non sembrano disposte a fare. Così come sul bacino idrico previsto da Trento Funivie spa in località Cercenari, nella piana delle Viote, anche questo inserito in prima adozione lo scorso luglio per stoppare lostruzionismo e poi stralciato a gennaio dalla commissione urbanistica in seguito a quattro osservazioni contrarie pervenute, fra cui una delle Asuc coinvolte che si sono espresse negativamente: Questo è molto grave incalza Merler, firmatario di circa 1600 emendamenti, 500 dei quali relativi proprio al reinserimento del bacino nel Prg se diciamo no allinserimento sappiamo di fare un grave danno alleconomia del Monte Bondone.

Tuttavia, per il consigliere, il primo peccato originale di questa variante è di non aver considerato tutte le istanze dei concittadini e di non aver dato loro una risposta. Secondo Merler se questo Piano rimane così comè, certamente non passa per quanto ci riguarda. Vorremmo trovare un accordo dignitoso, rispettoso delle sensibilità di tutti e che porti a qualche risultato positivo e di sviluppo delleconomia.



news

03-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 3 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news