LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Card dei musei. Il rilancio di 26 sindaci nella sfida con Siena
Aldo Tani
Corriere Fiorentino 18/6/2020

Siena. Il comune capoluogo da una parte, la provincia dall’altra. Dopo la netta chiusura dell’assessore Alberto Tirelli a una possibile collaborazione per far ripartire il settore turistico, la Fondazione Musei Senesi alza ulteriormente il tiro. Questa volta a rilanciare la palla nel campo avversario, sono 26 sindaci del territorio provinciale: firmatari di una lettera di sostegno all’ente che controlla 44 realtà museali tra capoluogo e centri periferici. «Se è vero che i Comuni del Senese hanno bisogno del capoluogo — si legge nel documento — è altrettanto vero che Siena ha bisogno dei Comuni della provincia. Dire no alla Fondazione è come dire no ai Comuni. E questa, per noi, è una scelta sbagliata di cui ciascuno si assume le proprie responsabilità».

La decisione menzionata nella missiva si riferisce alla bocciatura di una proposta di sinergia fatta dalla Fondazione su turismo e cultura: da mettere in pratica con un card polifunzionale, che avrebbe permesso al visitatore di muoversi in totale libertà su tutto il Senese. Un’apertura che non è stata neppure presa in considerazione dall’assessore al Turismo, che ha bollato l’azione portata avanti in questi anni dalla Fondazione come «un fallimento» e, a sua volta, ha proposto un carta simile da sviluppare anche con i Comuni limitrofi. Alla «Grande Siena» della cultura però vengono a mancare proprio i pilastri, perché quattro delle cinque amministrazioni vicine, Asciano, Castelnuovo Berardenga, Monteriggioni e Sovicille, rientrano tra i firmatari della lettera. La quinta, Monteroni d’Arbia, non fa parte della Fondazione, ma come ha sottolineato il sindaco Gabriele Berni, «condivido la misura e l’avrei sottoscritta». Tra chi è rimasto fuori, c’è Andrea Marchetti, primo cittadino di Chianciano Terme, da tempo critico con la Fondazione: «Abbiamo deciso di restare dentro questo organismo, ma si può e deve fare meglio». Che il centro termale sia guidato da una lista civica di centro-destra non è un fattore di poco conto, perché come rilevato dal presidente Alessandro Ricceri,«lo scontro con Siena nasce da una questione politica». Tirelli ha negato che il «no» sia dovuto a una scelta di campo, ma è oggettivo che l’uscita di Siena dalla Fondazione sia arrivata sotto la giunta De Mossi, nell’ottobre dello scorso anno. Non un addio in silenzio, al punto che nella lettera i sindaci ritornano sullo strappo: «Resta l’amarezza di fronte al potenziale che il territorio potrebbe esprimere, anche attraverso FMS, nella collaborazione scontata e necessaria con la città capoluogo: una visione di complementarietà e sostegno reciproco che dovrebbe guidare la coscienza di ogni amministratore. Ma che, se non corrisposta, non impedirà certo ai nostri progetti museali, culturali e turistici, di proseguire». Ognuno però per la propria strada.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news