LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Città della Scienza riparteIn fumo un milione e mezzo
Carlo Franco
Corriere della Sera - Campania 18/6/2020

Riccardo Villari, presidente di Città della Scienza: Riapriremo Corporea e Planetario, il lockdown ci è costato un milione e mezzo di perdite.

Il presidente: restiamo in piedi e riapriamo Corporea e Planetario

La clausura è terminata? Cento giorni di isolamento sono tanti, presidente Villari, Città della Scienza deve recuperare un ruolo attivo e, soprattutto, la sua vocazione che si è notevolmente appannata.

Sui nostri conti il lockdown ha avuto un effetto devastante perché vendiamo sapere e cultura, tutta roba che in questo periodo è stata messa da parte.

Quando riaprirete i due Musei principali?

A giorni, a ore anzi. Il Planetario e Corporea riapriranno insieme, allinizio forse per due giorni a settimana ma da settembre torneranno a pieno ritmo, e speriamo di salvare anche una parte della stagione congressuale estiva. La botta è stata tremenda, forse allesterno non tutti lo hanno percepito.

Danno emergente e lucro cessante, come si dice.

Proprio così. Il Covid ci ha fatto perdere un milione e mezzo di euro, abbiamo tentato di restare in piedi almeno virtualmente ma in realtà siamo usciti dai radar. Il danno emergente è stato ugualmente forte perché abbiamo perduto il rapporto con gli studenti e con i centri culturali: sarà difficile recuperarli subito, ma in autunno ci lasceremo alle spalle questo incubo.

Un ko degno del miglior Tyson. Come uscirete dallangolo?

Recuperando il nostro ruolo, meglio cambiandolo.

Cosa vuole dire, questo ha tutta laria di un messaggio. Inviato a chi?

A nessuno in particolare, ma quasi a tutti ma non alla Regione e alla Federico II che ci hanno sempre sostenuto.

Continuiamo a non capire.

Comincia la nostra Fase2. Città della Scienza deve migliorare il suo rapporto con il territorio flegreo e i risultati sono incoraggianti. Stiamo cambiando anche noi. Da qualche mese, ad esempio, ospitiamo al nostro interno la sede allassociazione Iamm assieme alla quale fanno capo 28 gruppi di lavoro e alcune Fondazioni. Lavoreremo in sinergia e appoggeremo il loro progetto sul pontile Nord che ci sembra idoneo. Ci muoviamo, insomma, stiamo abbattendo anche i vecchi steccati che hanno segnato la nostra presenza a Bagnoli.

Città della Scienza non ha mai sentito lorgoglio bagnolese: è vero e tornare sui propri passi è saggio e importante.

Non è tempo di analisi sociologiche, la nostra preoccupazione oggi è recuperare tutte le risorse e il territorio, sotto questo aspetto, è fondamentale.

E poi?

Poi cè tanto altro, ma per ora concentriamoci sulla vendita dellincubatore che ci darà le risorse necessarie per il progetto complessivo. Anche in questo caso navighiamo di conserva con Regione e Università Federico II e la trattativa si concluderà certamente entro lestate. Il 1 luglio incontrerò il Ministro Manfredi e credo che affronteremo anche un altro aspetto che ci sta molto a cuore: il rapporto con il Polo di San Giovanni che è destinato ad avere un ruolo sempre più decisivo.

Fare rete, insomma, è il nuovo hastag di Città della Scienza.

Proprio così, oggi le cose sono ancora confuse e comprendo le preoccupazioni dei lavoratori, ma bisogna partire da un dato imprescindibile: cinque mesi fa, quando mi sono insediato avevamo venti milioni circa di debiti e il primo dovere è recuperare. Qualcosa abbiamo fatto, ora dobbiamo trasformare la sciagura in opportunità.

Senza abbassare il livello culturale del marchio.

Città della Scienza conserva intatte le sue straordinarie potenzialità culturali e laltissimo livello della ricerca che si pratica nei nostri laboratori, ma in ogni attività il ritorno economico è fondamentale.

Unultima domanda, presidente Villari: qual è il progetto che più le sta a cuore?

Quello di cui non abbiamo parlato: il Museo diffuso che è caro al presidente Silvestrini: mi affascina, vorrei realizzarlo.




news

26-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 giugno 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news