LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino. E adesso tocca alla Cavallerizza. Avviato il restauro del ponticello
Corriere della Sera - Torino 26/6/2020

Eleganti, ricchi di storia, emozionanti nei loro scorci bucolici a due passi da piazza Castello. Ma allo stesso tempo luogo del degrado, campo di battaglia tra istituzioni e comitati dei cittadini. I Giardini Reali sono il polmone verde più nobile della città, ma anche quello meno considerato. Un mosaico di proprietà e di interessi. Muri scrostati, alberi secolari e una voglia di rinascita che presto potrebbe diventare realtà. Un futuro legato a quello della Cavallerizza Reale. Il Comune ha promesso il rilancio del complesso dell’Unesco. Un progetto rimasto impantanato non per colpa del lockdown, ma per via delle sabbie mobili interne alla maggioranza del M5S. I grillini sono divisi sull’arrivo nel Palazzo del Mosca degli uffici della Compagnia di San Paolo. Ma il tempo stringe. Anche perché nei giorni scorsi, Antonino Iaria, l’assessore all’Urbanistica, ha incontrato i vertici dei Musei Reali. «Con la Città stiamo discutendo sulla futura gestione dei Giardini. Compresa la parte della Cavallerizza per cui il Governo ha stanziato delle nuove risorse», racconta Enrica Pagella, la direttrice del Polo Museale. In tasca, ha i finanziamenti che potrebbero far finalmente muovere qualcosa in quel pezzo di centro città. Un’occasione da non perdere. Ma prima è necessario superare alcuni ostacoli che richiedono scelte non facili da parte dei vertici di Palazzo Civico.

«Entro luglio approveremo il Pur, il Piano unitario di riqualificazione, in Consiglio comunale. E la rinascita della Cavallerizza potrà finalmente partire». È fiducioso l’assessore Iaria che sta giocando una partita complicata. Per convincere la sua maggioranza ha promesso di stralciare dai progetti quel parcheggio interrato multipiano che dovrebbe nascere nel prato davanti all’Auditorium della Rai. «Ho incontrato il Demanio e la Soprintendenza — spiega Iaria —. Stiamo costruendo una proposta alternativa». Per evitare di scavare quel lotto dei Giardini Reali Inferiori il Comune sta progettando un modo diverso di accogliere i turisti. «Un hub che tenga conto di una diversa esigenza di posti auto. La città è cambiata», spiegano dal Comune. Intanto, si sta progettando la riapertura della corte delle Guardie. È quella parte della Cavallerizza dove il comitato degli ex occupanti dovrebbe allestire la propria sede. E avviare quella gestione condivisa, regolamentata dal codice dei Beni Comuni, su cui si affida anche la rinascita dei Giardini Reali.

In queste settimane, sono partiti i lavori di ristrutturazione del ponticello che divide in due il parco. È sovrastato dal quel Bastione di San Maurizio dove è in cantiere un polo dell’arte e del protagonismo giovanile. I Giardini, dopo anni di abbandono, potrebbero finalmente riacquistare quella vitalità che sembrava essere sparita. A cui tiene molto anche Enrica Pagella che ha scommesso sulla rinascita dei sette ettari di verde nati intorno alle vecchie difense della Torino sabauda. «Con la Città stiamo discutendo per avviare il recupero delle mura. Un elemento ricco di storia che pochi conoscono», spiega la direttrice dei Musei Reali. La parte basse del polmone verde è passata di mano negli anni Venti dal Demanio al Comune. Mentre il resto, la parte più nobile e più bella, rimane di pertinenza dello Stato. A pochi passi dal Giardino del Duca, nascerà un nuovo edificio destinato ad accogliere i volontari del Touring Club che oggi vigila sull’area da un gabbiotto destinato a sparire. Mentre nel pezzo del Bastion Verde si vuole allestire un «punto di interpretazione dei giardini». Con una bottega per vendere i bulbi delle piante e anche una piccola caffetteria affidata all’azienda che già gestisce il bar del Teatro Regio. Infine, è stato approvato il progetto delle Orangerie. Nel 2021 potrebbero partire i lavori per quello spazio per la didattica e le presentazioni pensato dall’architetto Aimaro Isola.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news