LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Recuperata testa di Settimio Severo in asta da Christies
Marilena Pirrelli
Il Sole 24 ore 3/7/2020

Il Reparto Operativo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale ha sequestrato il reperto da 500mila dollari.

Mandato di perquisizione richiesto dalla Procura distrettuale di Manhattan il 24 giugno negli uffici di Christies a New York per recuperare una testa in marmo di Settimio Severo, stimata tra i 400 e i 600mila dollari sulla base di prove fornite dal Reparto Operativo dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, che attestavano che il busto era stato trafugato dall'Italia il 18 novembre 1985. La testa in marmo dell'imperatore, risalente al suo periodo in carica, dal 193 dopo Cristo alla morte cioè al 211 d.C., era stata rubata nel corso di una rapina a mano armata presso lAntiquarium dell'Anfiteatro Campano in Santa Maria Capua Vetere (Caserta), che coincide con l'antica Capua, ove si trova anche un interessante Museo dei Gladiatori. Un secondo reperto, frutto di quella rapina, un ritratto della testa raffigurante l'amata sorella maggiore dell'imperatore romano Traiano, Ulpia Marciana fu recuperato a metà degli anni '90.

In seguito alla segnalazione e alle inconfutabili evidenze fornite dal Reparto Operativo TPC attraverso il canale Interpol, il bene archeologico è stato posto sotto sequestro dall'Autorità giudiziaria statunitense, il New York County District Attorney's Office, dove con il capo della Antiquities Trafficking Unit, Matthew Bogdanos, è in vita da molto tempo una proficua collaborazione. Le attuali restrizioni dovute alla presenza del Coronavirus non consentono di rimpatriare subito il bene, che sarà restituito all'Italia e riportato a casa non appena possibile.

Limperatore nei vent'anni scarsi in cui fu in carica rivoluzionò la sua carica, trasformando una reggenza per conto del Senato in un comando vero e proprio, fondato sull'investitura militare ricevuta dalle legioni. Originario di Leptis Magna, nell'odierna Libia, mutuò dall'oriente ellenistico la sacralità della propria figura, imponendosi come dominus ma anche come deus. La scultura era in vendita presso la casa d'aste a New York, pubblicata nel catalogo di Faces of the Past del 28 ottobre 2019 di Christies - Ancient Sculpture dalla collezione di Anton Pestalozzi (1915-2007) di Zurigo con due pagine di descrizione biografica dell'imperatore romano e la somiglianza ad altri ritratti di Severo nello stile Serapis, incluso quello al Ny Carlsberg Glyptotek in Danimarca. La casa dasta aveva attribuito prima di Pestalozzi le precedenti provenienze della scultura a Jean-Luc Chalmin a Londra e alla Galerie Arete di Zurigo, che laveva acquisita nel 1933. Nessuno, da Jean-Luc Chalmin, ad Hans Humbel della Galerie Arete, all'avvocato collezionista di Zurigo Dr. Anton Pestalozzi, si è mai preso la briga di accertare, con ragionevole indagine, che la persona da cui avevano ottenuto l'artefatto avesse il diritto legale di possederlo. Dal canto suo Christie's ha lamentato per la sessione Classic Week series chiusa il 16 giugno, dopo il sequestro di quattro lotti in asta a New York, di non poter accedere alle informazioni chiave su possibili antichità saccheggiate. In particolare, di non potere consultare la documentazione relativa a Gianfranco Becchina, commerciante condannato in Grecia per commercio illegale, conservata dalle autorità italiane o greche e dall'accademico Christos Tsirogiannis.

E il traffico illecito dei beni archeologico aveva subito un altro colpo la settimana scorsa: un'altra indagine condotta da US Immigration and Customs Enforcement (ICE), Homeland Security Investigations (HSI), in collaborazione con la Procura distrettuale di New York e il Comando dei Carabinieri della Tpc, ha bloccato la vendita di un'altra antichità, un busto in marmo romano di un fauno con un'oca, questa volta a Chicago presente nel catalogo di antichità e arte islamica del 16 giugno 2020 della Hindman Auctioneers, società fusa nel 2019 con Cowan's con sede in Ohio.

https://www.ilsole24ore.com/art/recuperata-testa-settimio-severo-mezzo-milione-dollari-ADBn4Hc


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news