LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Padova. Piazza Duomo e le notti alcoliche. Non è solo un problema di polizia
Davide DAttino
Corriere del Veneto, Padova e Rovigo - 3/7/2020

Il parroco: Qui è un disastro. Il questore: Noi ci siamo ma cè un senso di impunità.
Ci risiamo. Ormai da un mese e mezzo, cioè da quando il centro storico di Padova è tornato ad animarsi di giovani e giovanissimi (anche e soprattutto di sera/notte) dopo il lungo periodo di lockdown a causa dellemergenza coronavirus, sono puntualmente riemersi i problemi di sempre. In particolare nel lato di piazza dei Signori più vicino alla Torre dellOrologio, in piazza Capitaniato, sulla scalinata della Loggia della Gran Guardia, in piazza Duomo e nelle stradine che corrono attorno al Palazzo Vescovile. Le scene, che pure negli ultimi giorni hanno trovato grande spazio sulle pagine di cronaca dei quotidiani, si ripetono identiche da parecchi anni. E soltanto in minima parte, è bene dirlo subito, vedono come protagonisti i clienti dei locali che si trovano nel cuore della città.

Il fenomeno, infatti, riguarda in primis diversi gruppi di ragazzini, tra cui molti stranieri di seconda generazione, che si portano birre, vino e superalcolici direttamente da casa (oppure li comprano nei tanti supermercati della zona aperti fino a tarda sera) per poi consumarli sul retro dellOrologio piuttosto che sui gradini della Gran Guardia o sul sagrato del Duomo. Dopodiché, quando il tasso alcolemico è già bello alto, arrivano quasi sempre gli spacciatori, anche loro poco più che maggiorenni. E così, magari per qualche apprezzamento di troppo nei confronti di una bella ragazza o per un banale regolamento di conti tra pusher, la situazione è destinata a degenerare. Mi spiace dirlo - allarga le braccia monsignor Maurizio Brasson, parroco del Duomo - Ma qui è un vero e proprio disastro, dove il senso civico e il rispetto della cosa pubblica o comunque altrui è completamente assente. Dalle finestre della mia canonica, ho assistito a più di qualche violenta scazzottata da parte di questi giovani, spesso giovanissimi, che si riempiono di alcol fino alle quattro di mattina e dopo lasciano per terra bottiglie, lattine e chiazze di vomito. Senza contare poi che la piazzetta che cè dietro la chiesa è ormai diventata un orinatoio, per non dire di peggio, a cielo aperto. E tutto questo - si rammarica monsignor Brasson - avviene a due passi dal nostro Battistero, che abbiamo appena finito di restaurare in vista della candidatura di Padova Urbs Picta a patrimonio dellUnesco.

Parole che il questore Isabella Fusiello, che proprio oggi incontrerà il sacerdote, non esita a rinforzare: Su piazza Duomo abbiamo un problema non facilmente risolvibile. Ci troviamo infatti di fronte a una concentrazione di ragazzini che arrivano dalle periferie, si portano da bere intere casse di birra direttamente da casa e fanno i loro bisogni dove capita. Noi ci siamo e presidiamo la zona - scandisce il questore - Ma il nostro compito è occuparci dei reati. Qui, invece, cè una questione di rispetto della cosa pubblica che coinvolge innanzitutto le famiglie e poi lintervento di altri soggetti istituzionali, perché non tutto si può ridurre alloperato delle forze dellordine. Infine, Fusiello rincara: Il nostro sforzo è costante, con 80-90 uomini che controllano ogni sera tutte le aree della città. Ma se noi arrestiamo uno spacciatore e il giorno dopo viene liberato, cosa possiamo fare? Questi soggetti, purtroppo, agiscono con un senso di impunità. E ogni volta che escono, si sentono più forti di prima.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news