LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma.Il più antico ospedale d’Europa.Quattro milioni di euro dalla Regione Lazio per le Corsie Sistine di Santo Spirito in Sassia
Tina Lepri
Il Giornale dell'Arte numero 409, luglio 2020

Dopo 16 anni di contenzioso e blocchi amministrativi sono disponibili i quattro milioni di euro stanziati dalla Regione Lazio nel 2004, che rendono possibili i restauri delle Corsie Sistine, parte del Complesso monumentale ospedaliero di Santo Spirito in Sassia vicino a San Pietro. Le due corsie sono in realtà un’unica vasta aula lunga 120 metri e larga 12 sormontata da una torre ottagonale e divisa in due bracci da un tiburio: un vero spettacolo negato da decenni a causa del cattivo stato di conservazione.

Le Corsie Sistine vennero realizzate da Sisto IV dopo l’incendio che devastò l’antico ospedale nel 1471 e rappresentano il primo esempio di architettura civile del Rinascimento a Roma. Al centro del tiburio si erge un altare, unica opera romana di Palladio. Sulle pareti si snoda una lunghissima serie di affreschi realizzati nel 1478 da Ghirlandaio, Pinturicchio, Antoniazzo Romano e altri maestri della scuola umbro romana allora trionfante nella capitale (raffigurano la storia dell’ospedale ed episodi della vita del papa).

A causa dei gravi danni dovuti a infiltrazioni d’acqua, nel 2017 sono stati avviati interventi quali il consolidamento statico della struttura, incluse le volte della adiacente Biblioteca Lancisiana, il trattamento dei paramenti murari e lapidei, il rifacimento della Spezieria, il recupero di infissi, antiche vetrate, pavimentazioni, il rinnovamento di tutti gli impianti e il complesso restauro degli affreschi. Santo Spirito in Sassia è il più antico ospedale d’Europa, fondato nel VII secolo dai Sassoni (da cui il nome) per curare i pellegrini diretti alla tomba di Pietro, poi ampliato e trasformato da papa Innocenzo III nel 1198.

Conserva anche importanti collezioni: 400 ceramiche e vetri da farmacia, arazzi di Bruxelles del XV secolo, sculture, 300 dipinti, altri affreschi e grottesche, 20mila volumi di cui 60 preziosi incunaboli, 2mila rare cinquecentine, due codici in pergamena degli scritti di Avicenna. Ad arricchire tale patrimonio si è aggiunta la scoperta, nel 1959 nel piano interrato, dei resti della Villa di Agrippina (moglie di Germanico e madre di Caligola) con muri a opus reticulatum, pavimenti in mosaico, marmi scolpiti e parti di affreschi. Al termine dei lavori, entro il 2021, Santo Spirito in Sassia, di proprietà della Regione Lazio, sarà museo di se stesso.





news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news