LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Castel Fusano, pineta abbandonata: né rinforzi né droni, solo sporcizia
Valeria Costantini
Corriere della Sera - Roma 16/7/2020

Dagli incendi del 2017 a oggi nulla è cambiato: pochi giardinieri e forestali, discariche (anche vista mare). Il piano antincendi
La stagione più calda è arrivata e il gioiello più prezioso del litorale capitolino soffoca nel degrado.

La Pineta di Castel Fusano stenta a risorgere dalle sue ceneri, dopo i devastanti incendi che lhanno sfregiata nel 2017, e attende da allora un piano di sicurezza allaltezza del suo splendore. Tra i viali verdi e i panorami marittimi, si incontrano le immancabili discariche, cumuli di rifiuti ingombranti con vista sulla costa, a pochi passi da turisti e stabilimenti. Lo scenario è desolante sul fronte della via Litoranea, divani, enormi sacchi neri, mobili, materassi ad ogni angolo infestano la macchia mediterranea vincolata. È diventata ormai un punto di raccolta per limmondizia allaria aperta la vecchia vasca anticendio in via del Circuito: tutto ciò che si bonifica dal bosco arriva nello spiazzo e ci resta. Un po troppo a lungo per non rischiare di trasformarsi in innesco per roghi. Dentro cè di tutto: cataste di legna (già date alle fiamme e annerite), quintali tra televisori e frigoriferi, mucchi di ferraglia arrugginiti. Dopo i roghi che nei giorni scorsi sono esplosi da Boccea a Fiumicino allArdeatina poi, lallarme è alto tra i meravigliosi pini marittimi. Lerba nella pineta di Ostia è secca, desertificata larea dove tre anni fa la mano dei piromani distrusse il patrimonio arboreo.

Qualcosa si è fatto per migliorare il piano antincendio a tutela del parco più grande della Capitale, ma ancora molto resta da fare. I pochi giardinieri presenti nel presidio di via Martin Pescatore (quasi tutti a un passo dalla pensione) aspettano ancora i rinforzi promessi dal Comune, ma intanto hanno garantito lo sfalcio dei viali tagliafuoco. Lo scorso giugno la commissione ambiente del X Municipio, coordinata da Francesco Vitolo, ha voluto fare il punto sui nodi da risolvere: la buona notizia è che arriva un elicottero dedicato a Castel Fusano. O, meglio, è quello della protezione civile regionale parcheggiato a Ponte Galeria, ma se la giornata è da bollino rosso-fuoco può essere su Ostia in 5 minuti. La vasca di accumulo lha posizionata solo ora il Campidoglio in via del Lido di Castelporziano.

Lazione antincendio dallalto però fa la differenza e si è visto nel 2017 quando i canadair arrivarono sulla Pineta in fiamme solo dopo unora dagli inneschi: un ritardo fatale per 100 ettari di verde. Lanno successivo si corse ai ripari e si stipulò un protocollo triennale a tutela di Castel Fusano, come per gli altri 15mila ettari della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano: le firme erano della sindaca Virginia Raggi, dei vertici dellArma e dellallora ministro dellAmbiente Luca Galletti. Annunciarono la lotta agli incendi boschivi, più uomini e mezzi a monitorare lenorme parco, oltre a unopera di recupero ambientale delle aree danneggiate dal fuoco. A parte un albero simbolico piantato a novembre 2017 da Pinuccia Montanari (era lassessora capitolina allAmbiente), la rinascita è più spontanea che altro.

A quasi tre anni da quel protocollo saranno invece più esigui i numeri dei carabinieri forestali: i militari di Ostia non avranno molte unità di supporto, perché i colleghi sono impegnati al nord Italia per lemergenza Covid. Si parlava anche di monitorare la vasta pineta con i droni: cè in ballo un progetto sperimentale che prevede larrivo di tre apparecchi utili a controllare Castel Fusano e gestiti dalla società Leonardo Cyber Security. Tutto, ancora, sulla carta a luglio inoltrato: si farà, forse, a settembre. Il X Municipio ha chiesto conto al Campidoglio dei progetti in sospeso sulla pineta, ma da Roma finora non sono arrivate risposte nè rinforzi. Sono invece operativi gli Osservatori Ambientali, cittadini volontari del litorale che vigilano sulle aree verdi. Unico del genere a Roma, attivismo civico a tutela di un bene comune.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news