LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Lavori a Palazzo dAvalos. Il Tar: ora il Comune decida
Fabrizio Geremicca
Corriere del Mezzogiorno - Campania 22/7/2020

Il Tar Campania mette in mora il Comune di Napoli affinché si pronunci entro 90 giorni sulla richiesta di variante al permesso di costruire che era stata avanzata ad ottobre 2019 dalla Vasto srl, società riconducibile al gruppo Ferlaino, in relazione a Palazzo dAvalos, ledificio monumentale in via dei Mille, a Napoli, da tempo oggetto di un discusso progetto di riqualificazione e al centro di una lunga (e vincente) campagna stampa del Corriere del Mezzogiorno , che chiedeva di riportare la magione al suo antico splendore e soprattutto il piano nobile, abitato dallultimo erede dei dAvalos.

La richiesta di variante che sta a cuore al gruppo Ferlaino riguarda vari aspetti. Uno di essi, sostiene la società, è il mantenimento dellattuale distribuzione delle diverse unità immobiliari del piano terra e del primo piano del corpo su vico Vasto, diversamente da quanto previsto nel progetto approvato che prevedeva alcuni accorpamenti. Un altro è laccorpamento del piano sottotetto ad uso deposito, inizialmente previsto come spazio comune, alle due unità sottostanti e collegamento con le stesse tramite scale interne senza mutamento di destinazione duso. Ancora, la variante contempla una diversa distribuzione interna delle singole unità immobiliari del corpo basso su vico Vasto e di due unità contigue del corpo principale sempre su vico Vasto, con realizzazione di due soppalchi interni.

La società di Ferlaino ha chiesto anche di allineare finestre e logge (le bucature) del prospetto interno sul giardino del corpo basso di vico Vasto. Vorrebbe, inoltre, realizzare sulla copertura del corpo di alcune finestre piane per tetti tipo velux per migliorare lareazione degli ampi depositi esistenti. La pratica si è incagliata negli uffici di Palazzo San Giacomo che, da sette mesi, non ha ancora fornito risposta alla richiesta. Vasto srl, in persona dei suoi due legali rappresentanti, che sono Tiziana Ferlaino ed Antonio Carillo, ha dunque presentato ricorso al Tar Campania affinché obblighi il Comune a decidere. Non ad approvare la richiesta, sia chiaro, perché questa è una scelta che resta in capo agli uffici comunali.

La quarta sezione del Tribunale amministrativo regionale ha dato ragione alla società. Argomentano le toghe: E illegittima la condotta del Comune di Napoli, il quale non ha ancora concluso il procedimento in parola, essendo decorsi oltre otto mesi dalla presentazione della domanda di rilascio del permesso di costruire in variante. Aggiungono: Il ricorso deve essere accolto con la declaratoria dellobbligo di provvedere del Comune di Napoli entro il termine di 90 giorni, con riserva, in caso di perdurante inerzia dellAmministrazione, di nominare, su richiesta di parte ricorrente, un commissario ad acta. Sfide in tribunale a parte, ad oggi nessuno è in grado di dire quando sarà completato lintervento proposto da Vasto srl per Palazzo dAvalos. Nel corso degli anni si sono susseguite denunce su presunti scempi, in particolare da parte dellultimo erede dei dAvalos, che viveva al piano nobile ed è stato sfrattato alcuni mesi fa. Cè stata anche una inchiesta aperta dalla Procura che ha ipotizzato a carico di alcuni indagati il reato di deterioramento di bene culturale.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news