LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Caserta. Piazza Carlo III salvata dallincuria, ma solo grazie ai privati
Francesca Sabella
Il Riformista 24/7/2020

La piazza più grande di Italia si trova a Caserta, precisamente di fronte alla Reggia. Si tratta di Piazza Carlo III e se da quelle parti il verde è oggi curato, e fa rima con decoro e bellezza, è grazie a un gruppo di imprenditori che due anni fa hanno deciso di riqualificare, sostituendosi al Comune, quel luogo fino ad allora preda di erbacce, incuria e degrado. Nellottobre del 2018 la situazione dei giardini antistanti la Reggia era drammatica. Pertanto abbiamo deciso di dare un aiuto per riqualificare uno dei luoghi simbolo del nostro territorio e tra i più suggestivi del mondo, racconta Luigi Traettino, presidente di Confindustria Caserta.

E così, grazie a unidea del presidente delladvisory board Nicola Giorgio Pino e allattaccamento al territorio di una manciata di aziende associate (Gruppo Boccardi, Boston Tapes, Eurogiardinaggio, Ferrarelle, Getra, Landolfi e Traettino Costruzioni, Gruppo Pascarella, Pineta Grande Hospital, Proma, Titagarh Firema), Confindustria Caserta si occupa ancora oggi della manutenzione del verde in piazza Carlo III. E non solo, poiché molte di queste aziende sostengono anche la Fondazione San Carlo. Lintesa firmata con il Comune prevedeva lintervento di Confindustria per 18 mesi, alla fine dei quali il Comune avrebbe dovuto occuparsi dei giardini, nel frattempo ripristinati dalla Royal Garden di Antonio Maisto. È andata così? Purtroppo no fa sapere Traettino Alla scadenza della convenzione, la situazione è tornata critica e il Comune ha chiesto nuovamente il nostro intervento.

Gli imprenditori non si sono tirati indietro e con un grosso sforzo da parte di alcune nostre aziende associate, è stato rinnovato limpegno fino al 31 dicembre 2020 spiega il presidente degli industriali casertani Abbiamo sentito un forte senso di responsabilità nei confronti della comunità, dimostrando di voler contribuire attivamente al rilancio del territorio. Di più non possiamo fare. Lintervento dei privati appare, dunque, necessario. Il modello piazza Carlo III si è rivelato vincente, ma venuto dal nulla. In realtà si tratta di una strategia in parte già utilizzata dice Traettino Diverse imprese hanno deciso di contribuire al sostegno di iniziative socio-culturali. Limportante è stabilire dei rapporti di collaborazione chiari e precisi tra i privati e le istituzioni. Spesso, infatti, le imprese si trovano costrette a fare i conti con i meccanismi infernali della burocrazia.

La palude burocratica, infatti, rallenta e mortifica idee che potrebbero essere la chiave di volta per il recupero dei luoghi abbandonati. LArt Bonus, per esempio, è uno strumento quasi mai utilizzato conclude Traettino in quanto le imprese vengono scoraggiate dagli eccessivi passaggi burocratici che finiscono per vanificare gli interventi. Bisogna semplificare.

https://www.ilriformista.it/piazza-carlo-iii-salvata-dallincuria-ma-solo-grazie-ai-privati-135487/


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news