LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un rifugiato confessa. «Ho incendiato io la cattedrale di Nantes»
Stefano Montefiori
Corriere della Sera 27/7/2020

Parigi Ha confessato, Emmanuel A. Rifugiato ruandese, 39 anni, in Francia dal 2012, da anni collaboratore del parroco e conosciuto in chiesa, dove aiutava a servire la messa. È stato lui ad appiccare il fuoco alla cattedrale di Nantes sabato 18 luglio, furibondo per il mancato rinnovo del visto.

L’uomo era stato fermato una prima volta la sera stessa dell’incendio. Quando ancora era viva in tutto il mondo l’emozione per un rogo che ha danneggiato gravemente la cattedrale gotica, un anno dopo il disastro di Notre-Dame, gli investigatori si sono interessati all’ultima persona che era entrata in chiesa. Era lui ad averla chiusa la sera prima e ad avere le chiavi. Gli esperti avevano notato tre inneschi distinti, e nessun segno di effrazione.

Ma il rettore della cattedrale, Hubert Champenois, si è subito schierato in difesa di Emmanuel: «Lo conosciamo benissimo, da anni ci aiuta ogni giorno in chiesa assieme ad altri volontari, la cattedrale è quanto di più caro abbia al mondo. Abbiamo totale fiducia in lui». La sera seguente, domenica 19 luglio, Emmanuel A. è stato liberato e il procuratore Pierre Sennes si era sbilanciato: «Non c’è alcun elemento che possa farlo ritenere coinvolto nell’incendio».

In linea teorica, restava la possibilità di un cortocircuito che avesse coinvolto le installazioni elettriche della cattedrale, anche lontane tra loro. Ma pochi giorni fa alcuni nuovi elementi hanno fatto accantonare definitivamente questa possibilità. Tra giovedì e venerdì, i risultati delle perizie hanno indicato tracce di benzina. È stato usato il carburante per appiccare il fuoco. Inoltre, sono arrivati nuovi filmati delle videocamere di sorveglianza. In uno di essi, si vede Emmanuel A., sabato mattina, uscire dalla cattedrale quando ormai l’incendio è scoppiato, 10 minuti dopo la prima chiamata ai vigili del fuoco. Nella notte, a qualche ora dall’incendio, l’uomo aveva poi inviato un’email a molte personalità della diocesi, furibondo per il mancato rinnovo del visto e per non essere stato sostenuto a sufficienza.

Ieri Emmanuel A. è stato arrestato di nuovo. Durante l’interrogatorio ha continuato a negare, ma quando è stato portato di fronte al giudice è crollato. Ha ammesso di avere appiccato le fiamme nei tre punti dai quali è partito l’incendio. «Il mio cliente ha deciso di cooperare — dice il legale, Quentin Chabert —. È devastato dal rimorso».

Adesso rischia 10 anni di carcere e 150 mila euro di ammenda.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news