LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia. Gli affreschi a Torcello. I più antichi di Venezia
Camilla Gargioni
Corriere di Verona - 25/7/2020

Un volto femminile, incorniciato da unaureola e impreziosito da un diadema di quattro tratti bianchi. Uno sguardo intenso, reso con pennellate dalla tecnica così raffinata da dare un senso di profondità. Unaltra aureola affiora sulla parete opposta, i tratti del volto appena accennati, deteriorati da un sisma del XII secolo, che non è riuscito però a cancellare la scritta scs (sanctus) Martinus. Siamo di fronte ad affreschi del IX secolo, i più antichi in area veneziana: sono stati scoperti nella Basilica di Santa Maria Assunta a Torcello nel restauro delle murature antiche, finanziato da Save Venice e supervisionato dalla Soprintendenza. Una testimonianza nascosta, vittima di una riscrittura della storia: era infatti collegata a un passato carolingio, divenuto scomodo nel momento in cui si trattò di rinsaldare i legami tra Venezia e lOriente. Queste opere continueranno a rimanere invisibili agli occhi del visitatore, per proteggere i mosaici: gli affreschi, infatti, sono collocati negli spazi superiori alla contro-volta posta nellabside sud della chiesa (il cosiddetto Diaconicon) che ospita la celebre decorazione di tardo XI secolo a mosaico del Cristo Pantocrator. Coprivano tutte le pareti, fino a terra: quelli in basso vennero rimossi per far spazio ai mosaici, quelli in alto sono rimasti nascosti da stratificazioni naturali e artificiali. Grazie allintuizione di non fare iniezioni di rafforzamento nelle mura senza prima averne verificato lo stato, li abbiamo scoperti spiega Diego Calaon, archeologo di Ca Foscari . È uno scavo archeologico a dieci metri daltezza: il primo affresco che abbiamo notato è stato quello di San Martino. La mia reazione vedendo la scritta è stata non può essere a Torcello racconta Flavia De Rubeis, docente di Ca Foscari esperta in epigrafia . È la più antica testimonianza di iscrizione picta a Venezia, databile tra la seconda metà e lultimo quarto del IX secolo: le scritte appartengono tutte alla medesima mano, probabilmente corredavano lintero ciclo pittorico, inserendosi in una cultura di stampo carolingio, in uninterpretazione che potremmo definire lagunare. In origine, nel VII secolo, le dimensioni della chiesa erano molto ridotte: hanno raggiunto le attuali dopo due secoli. Poi avviene la riscrittura nellXI da parte del vescovo Orseolo, figlio del Doge, che cancellò ogni arredo pittorico e scultoreo carolingio. Erano già emerse tracce di affreschi, ma si pensava fossero una sorta di decorazione temporanea commenta Calaon . Nel mosaico raffigurante i quattro dottori della Chiesa, invece, si pensava a un errore perché al posto di San Gerolamo è rappresentato San Martino. Abbiamo ora capito che dietro questa scelta cera il legame con il ciclo pittorico preesistente.

Accanto alla figura femminile in trono, le lettere r, a e tratti di unancella, mentre di fronte si intravede una seconda aureola: è la scena dellAnnunciazione dellangelo a Maria. Venezia ha bisogno di meno parole, meno promesse e più interventi sottolinea il patriarca Francesco Moraglia . Torcello non è un monumento appartenente al passato. È la nostra storia, identità e futuro. Lo scavo si ripeterà da settembre in un altro luogo della Basilica.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news