LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Scoperte ad Alezio strada e piazza della necropoli messapica
Claudio Tadicini
Corriere del Mezzogiorno - Puglia 7/8/2020

Una strada messapica che termina con una piazza cerimoniale circondata da gruppi di tombe che si affacciano sul mare. Non soltanto una necropoli, dunque, ma forse il luogo dove terminavano le cerimonie funebri degli aristocratici della città. È la nuova importante scoperta realizzata nell’area della necropoli messapica in località Monte d’Elia, ad Alezio, durante alcuni scavi nell’ambito di un’indagine archeologica avviata il 20 luglio scorso (a distanza di quasi quarant’anni dai primi scavi eseguiti all’inizio degli anni ’80) e condotta dall’Università del Salento, con la collaborazione del Comune di Alezio e del Cnr di Lecce, su concessione del Mibact, il ministero per i beni e le attività culturali ed il turismo.

Una via ed una grande pavimentazione su cui affacciano vari gruppi di tombe, ma non solo. Durante i recenti scavi sono stati ritrovati anche alcuni frammenti ossei, che si trovavano accanto ad un sarcofago. Quest’ultimo sarà completamente portato alla luce nei prossimi giorni, per capire se si tratti di una tomba già investigata in passato. La storia dell’area archeologica, infatti, è travagliata: «Scoperta negli anni Ottanta – spiega il sindaco Andrea Barone – la necropoli venne reinterrata negli anni Novanta su decisione della Soprintendenza. Poi, nel 2000, venne riportata alla luce. Dopo tanti anni si è tornati a scavare per indagare: questa seconda campagna potenzierà e riqualificherà l’intera area archeologica».

La ripresa degli scavi a distanza di decenni permetterà, grazie ai nuovi sistemi d’indagine di cui oggi si dispone, di integrare i dati già in possesso con una nuova serie di informazioni. I risultati delle nuove scoperte che saranno effettuate nei prossimi mesi consentiranno, così, di ricostruire l’antico paesaggio e le funzioni della probabile area cimiteriale. Per gli studiosi si tratta di una scoperta importante, “perché – sostiene Giovanni Mastronuzzi, docente di Archeologia di UniSalento e direttore degli scavi – finora è stata documentata la presenza di piazze o agorà con funzioni commerciali (come a Vaste) o lungo le strade (come a Manduria), ma mai con questa funzione funeraria e, peraltro, con vista mare, che storicamente rappresenta il simbolo del viaggio ultraterreno, del trapasso dal mondo dei vivi a quello dei morti. Le processioni funerarie sono documentate iconograficamente sui vasi degli antichi, queste scoperte potrebbero esserne la prova».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news