LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Gurrieri: “Pressione sulla Soprintendenza inaccettabile. Non degna di un Paese civile”
Fiorentina, 14/08/2020

Il noto architetto già professore e soprintendente, parla del Franchi e della “corsa agli emendamenti”: “Neanche con Pontello o i Della Valle…”

Sul Corriere Fiorentino articolo a firma Francesco Gurreri, noto architetto e professore ordinario di “Restauro dei monumenti” dell’Università di Firenze, che parla di stadio e delle pressioni sulla soprintendenza: “Amareggia profondamente il fatto che la conservazione dello Stadio di Nervi sia diventato palestra di isterismi politici nonché di affermazioni apodittiche di un senso «proprietario» (improprio).

Elementi che non si erano mai avverti finora, nemmeno ai tempi dei Pontello e dei Della Valle. Sicuramente, la contingenza elettorale non è estranea a questa singolare corsa agli «emendamenti», tendenti a modificare una fondamentale legge dello Stato.

Lo Stadio Comunale è un «bene culturale notificato»; e allora, con riferimento all’articolo 9 della Costituzione italiana (non quella degli Usa) lo Stato ne esercita «tutela e valorizzazione perché concorre a preservare la memoria della comunità nazionale» promuovendo lo sviluppo della cultura. L’attenzione per i beni artistici (oggi «beni culturali») è sempre stata una priorità dello stato italiano, fin dai tempi di Giolitti. È appena il caso di ricordare ciò che scrisse Giovanni Spadolini nel fondare, nel 1975, il nuovo Ministero per i beni culturali, consapevole della «ginnastica» della politica: «Ogni cedimento alla tentazione (sempre ricorrente quando viene meno il volto austero della democrazia) di inquinare l’impegno di difesa e valorizzazione dei beni culturali con metodi e programmi di parte è un tradimento tanto dello spirito quanto della lettera dei decreti delegati».

Al di là dei linguaggi, delle interpretazioni personali delle frasi e dei caratteri altrui, la pressione psicologica che da tempo si sta esercitando sulla soprintendenza è assolutamente inaccettabile e, forse, non proprio degna di un paese civile. Sorprende che il ministero non abbia ancora preso posizione su questo pressing istituzionale manifestatosi persino con striscioni con la scritta «io sto con Rocco». Tutti i comuni mortali presentano formalmente i progetti alla soprintendenza, ne discutono e li approfondiscono per pervenire ad una soluzione accettabile a cui viene conferito il «nulla osta». Senza contare che, essendo lo Stadio un bene pubblico, si sono persi mesi e mesi senza bandire un concorso, così come invocato da più parti e che può ancora consentire un confronto intelligente, aperto ai tecnici più giovani.

Si argomenta che già ora lo Stadio ha zone in degrado (con i ferri della armature del cemento armato pericolosamente in vista); ma questa «omessa manutenzione», sempre nei termini del Codice dei Beni Culturali richiama i doveri della proprietà e non dello stato. Ora, è comprensibile e condivisibile che ci si adoperi affinché la Fiorentina trovi la miglior accoglienza per sviluppare i suoi programmi (e i suoi investimenti), ma deve pur esserci una soglia di dignitoso comportamento istituzionale: l’umiliante esito dell’operazione Mercafir dovrebbe pure insegnare qualcosa!

Cosa c’entrano ora questi nuovi volumi edificabili a go gò nell’area del Campo di Marte «per convincere Rocco a rimanere»? E si abbia l’onestà di dire che «restyling pesante» equivale ad «alterazione di bene culturale»”.

https://www.fiorentina.it/gurrieri-pressione-sulla-soprintendenza-inaccettabile-non-degna-di-un-paese-civile/


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news