LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lecce. Si paga per visitare le chiese: il Ministero frena l’iniziativa della Curia
Gelsomino Del Guercio
Aleteia, 09/09/2020

Nella polemica sui ticket è intervenuto il Sottosegretario ai Beni Culturali. “Si potrebbe rilevare un sostanziale ribaltamento delle destinazioni d’uso degli edifici, per i quali sembra prevalere lo sfruttamento economico”

Biglietto a pagamento per entrare in chiesa. Polemiche in Salento. La curia di Lecce ha istituito un ticket turistico per l’accesso alle principali chiese della città (Cattedrale, Sant’Irene, San Matteo e Santa Croce): si paga dai 3 ai 9 euro a secondo degli edifici che si vogliono visitare.
L’iniziativa della Curia

L’obbligo di pagamento del ticket è stato limitato al periodo di maggior afflusso turistico, a partire dal 13 maggio e fino al 31 ottobre 2019. In questo lasso temporale, affidando alla cooperativa ArtWork i servizi di bigliettazione, sorveglianza e prima accoglienza, la curia leccese, secondo quanto dichiarato, ha potuto estendere gli orari di apertura degli edifici di culto, rendendoli fruibili ininterrottamente dalle ore 9:00 alle ore 21:00 nell’arco di tutti i giorni della settimana; nei restanti mesi le stesse chiese sono aperte continuativamente e senza la previsione di un ticket dalle ore 9:00 alle ore 18:00.

Contro l’iniziativa della Curia, è scesa in campo la politica con un’interrogazione al Ministero dei Beni Artistici e Culturali (Mibact) presentata nell’ottobre dl 2019 dal senatore del Movimento 5 Stelle Iunio Valerio Romano.

Nelle scorse settimane è arrivata la risposta del sottosegretario Orrico, secondo cui, nel caso di Lecce, lo sfruttamento economico per fini turistici e culturali ha finito per prevalere sull’originaria funzione religiosa delle chiese:

«Dal regolamento di accesso, che prevede in via generale un ticket per l’ingresso alle 4 chiese leccesi, individuando specifiche eccezioni alla norma generale – scrive Orrico – si potrebbe rilevare un sostanziale ribaltamento delle destinazioni d’uso degli edifici, per i quali sembra prevalere lo sfruttamento economico della dimensione turistico-culturale rispetto all’originaria funzione cultuale».

Il sottosegretario aggiunge che «dal punto di vista strettamente giuridico, l’accesso gratuito per finalità turistiche ai luoghi di culto non costituisce un diritto esigibile nei riguardi dei responsabili della loro gestione, essendo tutelato il solo diritto dei fedeli di partecipare alle funzioni liturgiche (canone 1221) e l’esercizio della pietà. È invece demandata ai soggetti responsabili della gestione delle singole chiese la possibilità di regolamentare la disciplina di accesso per gli usi diversi, prevedendo quindi che l’ingresso possa anche non essere gratuito per finalità turistico-culturali, senza che ciò si traduca in una lesione del diritto di accesso dei fedeli».
“Ingresso libero e gratuito, dovrebbe essere la regola”

Orrico insiste sulla sua tesi: «Va rilevato che l’obbligo di pagare un ticket per l’accesso agli edifici sacri presenta profili confliggenti con il criterio di destinazione e apertura integrale al culto pubblico che la normativa italiana considera requisito indispensabile affinché un immobile possa avere la qualifica di edificio destinato all’esercizio pubblico del culto cattolico, riconoscendo un peculiare regime giuridico strettamente connesso alla soddisfazione dei bisogni spirituali della popolazione».

«Da ultimo – chiosa il sottosegretario – nel 2012 il consiglio episcopale permanente della CEI ha emanato una nota pastorale, avente solo valore di indirizzo e quindi giuridicamente non vincolante, intitolata “L’accesso nelle chiese“, nella quale si ribadisce che, stante la primaria e costitutiva destinazione delle chiese alla preghiera liturgica e individuale, sono ospiti graditi tutti coloro che desiderano entrarvi per pregare, per sostare in silenzio, per ammirare le opere d’arte. L’ingresso libero e gratuito dovrebbe costituire la regola, derogabile in casi eccezionali» (www.senato.it).

https://it.aleteia.org/2020/09/09/ticket-chiese-lecce-pagamento-ministero-beni-culturali-frena-curia/


news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news