LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Contenzioso insanabile,salta Monumentando. Addio a dieci restauri. Il Comune chiede alla società oltre 600 mila euro
Fabrizio Geremicca
Corriere del Mezzogiorno - Campania 15/9/2020

Addio a Monumentando, l’operazione varata sette anni fa dalla giunta de Magistris che prevedeva di affidare ad una società privata la ricerca di fondi da destinare al restauro di 27 monumenti tramite l’esposizione di manifesti e cartelloni pubblicitari.

Un progetto appaltato per circa tre milioni e mezzo di euro alla “Uno Outdoor”, unica partecipante alla gara. Palazzo San Giacomo ora revoca in autotutela la procedura con un provvedimento firmato da Monica Michelino e Salvatore Napolitano, funzionaria e dirigente dell’area Trasformazione del Territorio. Una marcia indietro che parrebbe avvalorare le critiche che erano state avanzate a Monumentando dall’associazione Brancaccio, promotrice di esposti e denunce sulla vicenda. La revoca nasce dall’insanabile contenzioso che si è aperto tra il Comune ed “Uno Outdoor” dopo che il primo ha provato a modificare il rapporto con la seconda per adeguarsi alle censure formulate dalla delibera dell’Anac del 7 giugno 2017. Quest’ultima aveva indicato molteplici criticità nella procedura. Tra esse l’errata applicazione dell’istituto della sponsorizzazione; la mancata stima del valore della controprestazione offerta dallo sponsor; l’eccessivo ricorso alle varianti in corso d’opera con conseguente aumento dei tempi dell’esposizione pubblicitaria. Hanno inasprito, poi, i rapporti tra Comune e società le sentenze del Tar e del Consiglio di Stato relative al restauro delle Torri Aragonesi le quali, tra l’altro, hanno evidenziato una serie di criticità relative alle varianti in corso d’opera ed al periodo di esposizione dei manifesti pubblicitari sui quali la società ricavava il suo guadagno.

E’ molto probabile che ora si apra un contenzioso legale tra “Uno Outdoor” e Palazzo San Giacomo. Il Comune sostiene di essere in credito di circa 611.000 euro per gli incassi di “Uno Outdoor” dalla esposizione pubblicitaria sulle Torri Aragonesi tra il 19 febbraio ed il 28 novembre 2018, che sarebbe stata ingiustificata. Ritiene, poi, che anche i 91.217 euro di introiti incamerati dalla società per l’ esposizione pubblicitaria sugli stalli degli Obelischi di piazza Di Vittorio sarebbero illegittimi, «non avendo lì “Uno Outdoor” neanche avviato le operazioni di cantiere».

Al netto dei 69.426 euro riconosciuti all’azienda per le spese tecniche dei dieci progetti di restauro che non saranno eseguiti dopo la revoca di Monumentando,Palazzo San Giacomo si prepara dunque a chiedere la restituzione di circa 633.000 euro ad “Uno Outdoor”. La quale, però, a sua volta potrebbe agire per un risarcimento. Si profila una velenosa coda giudiziaria, dunque, mentre dieci monumenti su ventisette restano ancora privi di restauro.



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news