LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Musei, tredici nuovi direttori. Garantiti rigore e qualità
Paolo Conti
Corriere della Sera 13/9/2020

Nominati i tredici nuovi direttori di importanti musei, parchi archeologici e biblioteche del nostro Paese, tutti dotati di autonomia, messi a bando nel gennaio scorso con una selezione internazionale. Un metodo voluto dal ministro dei Beni culturali Dario Franceschini già dal 2015: La procedura, ormai la terza, non ha eguali al mondo, è un motivo di orgoglio per lItalia perché molti Paesi studiano la nostra esperienza. Una commissione di altissimo livello seleziona le candidature rigorosamente in base ai curricula, si arriva a una lista di dieci candidati che produce una terna finale. Tutto trasparente e nel nome della più riconosciuta qualità. Su tredici nominati, sei le donne.

E poi cè il nodo dellautonomia, della struttura stessa dei musei così come appaiono oggi rispetto a sei anni fa: Nel 2014 i musei giuridicamente non esistevamo. Nel senso che erano semplici uffici delle soprintendenze e i direttori erano funzionari, ovviamente dipendenti dai soprintendenti. Tutti gli incassi finivano in un fondo comune. Ora, invece, cè una selezione internazionale e lautonomia gestionale che riguarda ormai 31 musei, 8 parchi archeologici e una biblioteca. Il bilancio autonomo è uno strumento di libertà culturale per finanziare i progetti che ciascun museo immagina per il proprio futuro. Una riforma radicale e coraggiosa. Il prossimo passo sarà lattesa selezione di Pompei dopo la recente nomina di Massimo Osanna che guidava quel Parco archeologico alla Direzione generale Musei: È bene che quel bando sia isolato per limportanza che ricopre, dice Franceschini. Pompei, nel mondo, è un simbolo straordinario dellidentità culturale di una intera civiltà, quella romana.

Le tre nomine dei musei di prima fascia sono state compiute direttamente da Franceschini su una terna finale indicata dalla commissione ministeriale presieduta dal direttore del Museo Egizio di Torino, Christian Greco, e composta dai direttori della National Gallery di Londra, del Prado di Madrid e da altri esperti: i candidati ai nastri di partenza erano 425. La prima riguarda la Galleria Borghese. Dopo i quattordici anni di direzione di Anna Coliva (coraggiosi, densi e ricchi o discutibili, dipende dalle scuole di pensiero) arriva Francesca Cappelletti che già faceva parte del Comitato scientifico di questo museo tra i più preziosi del mondo (ben sei capolavori di Caravaggio, solo un esempio). Cappelletti è direttore scientifico della Fondazione Ermitage Italia, ha alle spalle profondi studi proprio sul Caravaggio, a Milano è ancora aperta fino al 27 settembre a Palazzo Reale lapprezzatissima mostra su Georges de La Tour che lei ha curato. Ci si attende una direzione solida, attenta agli studi e alla ricerca più che a una certa spettacolarizzazione. La seconda scelta di Franceschini è sul Museo nazionale Romano (palazzo Massimo alle Terme, Palazzo Altemps, Terme di Diocleziano, Crypta Balbi) che viene affidato a Stéphane Verger, membro del Consiglio scientifico del Louvre e soprattutto directeur détudes I classe allÉcole pratique des hautes études di Parigi. Terza scelta del ministro quella di Edith Gabrielli, ora responsabile della Direzione regionale dei Musei del Lazio, per il Vittoriano e per Palazzo Venezia.

Il nuovo direttore generale Musei, Massimo Osanna, ha scelto nelle terne i nove direttori dei musei di seconda fascia: Luigi Gallo, curatore alle Scuderie del Quirinale (un riconoscimento che va anche al Grand Palais italiano) dirigerà la Galleria nazionale delle Marche a Urbino; Francesco Muscolino, archeologo ora a Pompei, prende le redini del Museo archeologico nazionale di Cagliari; Maria Grazia Filetici lascia il suo ufficio al Colosseo e va al Museo nazionale dAbruzzo a LAquila; Annamaria Mauro, ora dirigente a Pompei, piloterà il Museo nazionale di Matera; Stefano LOccaso dirigerà il Palazzo Ducale di Mantova, dove aveva già ora responsabilità direttive; Mauro Epifani lascia Palazzo Chiablese a Torino (ma è anche storico dellarte presso il Museo e Real Bosco di Capodimonte) e andrà al Palazzo Reale di Napoli. Alessandro DAlessio, che ha compiuto un lavoro universalmente riconosciuto alla Domus Aurea a Roma come direttore, si insedia al Parco archeologico di Ostia Antica. Filippo Demma, ora archeologo al Parco dei Campi Flegrei, dirigerà il Parco archeologico di Sibari (Cosenza). Maria Luisa Pacelli, oggi impegnata alle Gallerie darte moderna e contemporanea a Ferrara, andrà alla Pinacoteca nazionale di Bologna. Da notare i molti direttori usciti dallesperienza del Grande progetto Pompei (Annamaria Mauro, Francesco Muscolino, lo stesso Luigi Gallo poi approdato alle Scuderie). Infine la direttrice generale delle Biblioteche, Paola Passarelli, ha scelto la storica dellarte Antonella Cucciniello (ora alla Direzione regionale musei della Calabria) per la Biblioteca e Complesso monumentale dei Girolamini di Napoli, sfida complessa dopo il cupo capitolo delle razzie di centinaia di antichi libri e preziosi incunaboli con larresto dellex direttore Marino Massimo De Caro nel 2012.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news