LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Doppia protesta dei residenti no movida. Ma il sindaco non cè
Antonio Passanese
Corriere Fiorentino - 20/9/2020

Nella Firenze del divertimento senza regole che negli anni ha visto crescere a colpi di spritz e vodka tonic tanti soldatini della mala movida, cè anche chi ha deciso di ribellarsi unendo le proprie forze. Sono i residenti e i comitati dellarea Unesco che in appena una settimana sono riusciti a organizzare due manifestazioni che hanno visto la partecipazione di un centinaio di persone.

Ieri, la lunga giornata di protesta è iniziata in piazza Santo Spirito, alle 10.30, davanti al sagrato di quella basilica che quasi tutte le sere viene preso dassalto da migliaia di giovani che, fino allalba, urlano, giocano a pallone, ascoltano musica ad altissimo volume, ballano, bevono fino a stare male e consumano ogni tipo di droga. I residenti, che per loccasione avevano preparato numerosi cartelli poi affissi allingresso del convento della comunità agostiniana attendevano il sindaco Dario Nardella per un confronto. Quel confronto che proprio Nardella aveva prospettato a metà agosto dalle colonne del Corriere Fiorentino era il giorno in cui 40 fiorentini depositavano un esposto alla Procura con tanto di testimonianze, video e foto su ciò che sono costretti a subire ma che fino a oggi non è arrivato nonostante le nostre sollecitazioni. Anzi chi ha provato a ricordarglielo sulla sua pagina Facebook è stato perfino bannato, spiega Jacopo Martini, portavoce del neo comitato di Santo Spirito. Il sindaco, che ieri era atteso allinterno della basilica per il vernissage sulla mostra dedicata al Crocifisso di Michelangelo, però, non si è presentato. E così le attenzioni si sono tutte concentrate sul critico darte Vittorio Sgarbi. Professore ci aiuti lei, lappello subito raccolto dal parlamentare e sindaco di Sutri. Ora capisco perché (Nardella, ndr) mi ha telefonato dicendomi che non sarebbe potuto venire. Questo di Santo Spirito però è un problema che riguarda tutti, non può diventare un fatto politico. Lo esorto a tornare qui con monsignor Timothy Verdon, che fece una grande battaglia contro il degrado a Santa Maria del Fiore, e agire. Per Sgarbi si tratta di una questione di responsabilità civica: Non possiamo consentire che un luogo così importante sia violato da comportamenti inaccettabili. Queste persone vanno multate, occorre che il sindaco garantisca almeno tre vigili urbani che impediscano di usare i gradini della chiesa come gabinetto.

Dopo aver incassato lappoggio di Sgarbi i residenti anti movida di Santo Spirito, SantAmbrogio, santa Croce, piazza Strozzi e San Lorenzo si sono dati appuntamento davanti a Palazzo Vecchio. Con loro anche i comitati Progetto Firenze (che ha srotolato un lunghissimo striscione che recitava Firenze non è in vendita), Ma noi quando si dorme, Ridateci il silenzio, Palomar Palazzuolo, Piazza Madonna degli Aldobrandini, Per la vivibilità e il decoro di Santa Croce e via dei Neri, San Felice. E anche in questo caso, dal Comune, nessuno è venuto a incontrarci, lo sfogo dei fiorentini. Nardella si è fatto sentire a distanza: Capisco i residenti, ma io devo amministrare una città complessa, che ha tutti i problemi di tante città italiane. Ma siamo aperti e disponibili al confronto. Quando vorranno sarò felicissimo di incontrarli. E sullassenza in Santo Spirito e in piazza Signoria ha detto: Non sono stato invitato e ho capito che non volevano esponenti politici. Comunque preferisco non partecipare a eventi pubblici oggi che è giorno di silenzio elettorale.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news