LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. LAccademia del Disegno: il Franchi va tutelato non snaturato
Ivana Zuliani
Corriere Fiorentino - 18/9/2020

Il Franchi non è intoccabile, ma va rispettato. Cristina Acidi, presidente dellAccademia delle Arti del Disegno, insieme al consiglio accademico, è preoccupata dalla norma sblocca stadi nella legge che converte il Decreto Semplificazione, che consente di intervenire sugli stadi vincolati, come il Franchi, mettendo prima lesigenza di mantenerli utilizzabili per le competizioni sportive professionistiche rispetto ai vincoli architettonici. Il timore è che lo stadio possa essere oggetto di unalterazione grave che comprometta la sua natura.

Gli accademici hanno scritto una lettera al sindaco di Firenze Dario Nardella e per conoscenza al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al premier Giuseppe Conte e al Ministro per i Beni e Culturali Dario Franceschini: Allunanimità il consiglio accademico condivide ed esprime viva preoccupazione per le sorti dello stadio fiorentino, sottratto a norma di legge a quella tutela, che il provvedimento di vincolo degli anni 80 aveva assicurato alla struttura progettata nel 1931 da Pier Luigi Nervi, caposaldo del razionalismo architettonico italiano di fama internazionale e come tale inserito in tutti i manuali (oltre che nei passaporti). Il vincolo, ricordano, ha tutelato lo stadio ma non ha impedito di modificarlo, come successe (con un adeguamento concordato), per i Mondiali di Calcio del 1990. Con la nuova norma però, i rischi di una futura ristrutturazione deregolata sono evidenti. La legge consente di rimaneggiare limpianto anche senza rispettare la sua organicità e la sua immagine, salvaguardando solo alcuni singoli elementi e anche la possibilità di spostare elementi e riproporli in contesti diversi da quelli originali. La Torre di Maratona o le scale, smontate e rimontate altrove come oggetti museali? Tutto questo contraddice teorie e prassi di tutela dei beni culturali internazionalmente riconosciute almeno da un secolo e mezzo e si colloca in aperto contrasto con larticolo 9 della Costituzione. Gli accademici difendono lunità e lunicità della struttura, e chiedono i futuri interventi sul Franchi che nascano da un procedimento aperto, che preveda un confronto tra progetti diversi e la messa a punto di un progetto che tenga insieme lidentità storica dello stadio e la sua funzionalità odierna e futura. Alcuni giorni fa era stato il soprintendente Andrea Pessina ad avanzare dubbi sulla norma: La Soprintendenza applicherà la legge ma il Comune e la Fiorentina si ricordino che avranno la responsabilità di presentare un progetto che non sia devastante, diversamente si assumeranno la paternità di un eventuale scempio. Il sindaco Dario Nardella ieri commentando un servizio del Tg3 sul degrado in cui versa lo stadio ha ribadito che lunica soluzione è una profonda ristrutturazione.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news