LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«Napoli, griglie al Plebiscito realizzate nella piazza. Tradito l’accordo»
Vincenzo Esposito
Corriere del Mezzogiorno - Campania 13/11/2020

Una foto dall’alto, uno scavo misterioso, e si riaccende la protesta per il posizionamento delle griglie di aerazione della Linea 6 del metrò in piazza del Plebiscito. Non si sono ancora spente le polemiche sulle bruttissime grate metalliche che i napoletani si sono ritrovati al centro della Villa Comunale, che ecco si apre un nuovo fronte di battaglia. «Quello scavo non dovrebbe essere fatto lì — spiega Francesco Iannello, segretario delle Assise di Palazzo Marigliano — l’accordo tra Mibact e Comune siglato nell’aprile del 2019 prevedeva le grate al di fuori del perimetro della piazza, oltre la catena che la circonda e spostate verso il palazzo della Prefettura. Che sta accadendo? Lo scavo è in tutt’altra posizione. Inoltre il permesso per il cantiere è stato concesso nell’ottobre del 2018 e prevedeva dieci mesi di lavori con il cantiere aperto, ne sono passati venticinque. Capisco i rallentamenti Covid, ma se i tempi fossero stati rispettati la realizzazione delle bocche di aerazione sarebbe terminata molto prima dell’inizio della pandemia».

Perplesso anche l’avvocato Gaetano Brancaccio, portavoce di “Insieme per Napoli per Napoli civile” che raccoglie oltre cento associazioni di cittadini. «Piazza del Plebiscito è stata vincolata dall’allora soprintendente Cozzolino — spiega — non è possibile modificarla, ecco perché all’epoca venne siglato un accordo che trasportava le griglie al di fuori della piazza, oltre la catena che la delimita. Ma a guardare quello scavo dall’alto così non sembra. All’epoca l’intesa evitò la battaglia legale e il ricorso delle associazioni al Consiglio di Stato. Oggi chiediamo una verifica della Soprintendenza sui lavori e sul progetto perché sarebbe gravissimo se gli accordi dell’aprile del 2019 fossero stati traditi». La foto, che pubblichiamo in alto, mostra che lo scavo è nella piazza e che per il momento nessuna opera per il posizionamento della griglia nell’area esterna verso la prefettura è stata iniziata.

«Continua lo scempio dei siti storici della città. Dopo la Villa Comunale tocca ora a piazza Plebiscito — spiega Antonio Pariante del Comitato Portosalvo — subire le enormi grate della Linea 6 che stanno sfregiando il Largo di Palazzo oltre il limite concordato. Una scelta scaturita dalla disputa tra il ministero dei Beni culturali e l’amministrazione comunale di Napoli che ha determinato questo pessimo risultato e che altera l’originalità dei luoghi, l’identità del territorio in barba alle disposizioni del Codice per la tutela del paesaggio e dei beni culturali. Sarebbe il caso che il soprintendente La Rocca si affacciasse dal suo ufficio a Palazzo Reale e dicesse e dicesse cosa ne pensa di questo ennesimo scempio che deturpa la città».



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news