LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Italia Nostra contro il degrado della chiesa di San Pietro dei Samari in Gallipoli
Rocco Tritto
Il Foglietto 10/11/2020

Marcello Seclì, presidente della Sezione Sud Salento-Italia Nostra, con l’appoggio e il sostegno di quanti aderiscono alla storica associazione che in Italia da oltre 65 anni si batte per la salvaguardia dei beni culturali, artistici e naturali, ce la sta mettendo tutta, ma proprio tutta, per impedire che vada in rovina, per incuria e abbandono, quello che è stato definito, dall’archeologo e giornalista Manlio Lilli, “uno dei capolavori architettonici del Salento”.

Si tratta della Chiesa di San Pietro dei Samari, edificata nel XII secolo, sottoposta a tutela culturale, ai sensi del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio per effetto del Decreto di vincolo diretto del 25 maggio 1984, ubicata in un’area di proprietà privata, nel comune di Gallipoli.

Le numerose iniziative intraprese nel corso degli anni da Italia Nostra non sono riuscite a scuotere le coscienze di quanti avrebbero avuto il dovere d’intervenire, tra i quali Comune, Ente Parco Naturale Regionale “Punta Pizzo-Isola di S. Andrea”, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto-Lecce.

L’ultima azione concreta intrapresa dal presidente Seclì, per scongiurare che quel che resta della Chiesa medievale si riduca in un ammasso di macerie, è di qualche giorno fa: un circostanziato e documentato esposto indirizzato a tutte le parti in causa e anche al Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Bari, nonché, per conoscenza, al Presidente della Giunta della Regione Puglia, al Prefetto di Lecce e al Vescovo di Nardò-Gallipoli.

Italia Nostra, attese le “condizioni di totale abbandono, di estremo degrado e per probabili ed ulteriori crolli della cortina muraria della Chiesa di San Pietro dei Samari in Gallipoli”, ha fatto “richiesta di un immediato sopralluogo, di urgenti interventi per la messa in sicurezza e acquisizione del bene al patrimonio comunale”.

In particolare, “alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e ai Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale” è stato chiesto “di effettuare con estrema urgenza un sopralluogo al fine di constatare le ulteriori criticità strutturali, l'adeguatezza del puntellamento e di individuare gli interventi di somma urgenza da effettuare al fine di evitare il totale crollo della Chiesa”; “al Comune di Gallipoli e all’Ente Parco ‘Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo’ di mettere in atto con estrema urgenza tutte le necessarie azioni volte al perseguimento delle finalità stabilite dalla L.R. n. 20/2006 e - possibilmente - di indirizzarle all’acquisizione del monumento al patrimonio comunale, ciò anche in ragione del recente inserimento di Gallipoli nell’itinerario culturale ‘La Via Petrina: il Viaggio di San Pietro dalla Puglia a Roma’.”

L’iniziativa di Seclì questa volta potrebbe finire anche all’attenzione del titolare del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (Mibact), Dario Franceschini, se è vero, come è, che a condividerne prontamente le argomentazioni, con un comunicato stampa, è stata la senatrice Margherita Corrado (M5S), componente della Commissione cultura a Palazzo Madama, assai nota per il suo impegno per la tutela del patrimonio artistico del paese.

“L’inerzia del Ministero e degli Enti locali – scrive la senatrice Corrado – non è giustificata dal fatto che il monumento, di notevole valenza storica e architettonica, non sia stato finora acquisito al patrimonio pubblico, cosa che certamente avrebbe facilitato il reperimento delle risorse necessarie ad un intervento di restauro e recupero” – che aggiunge – “Lo Stato può e deve sostituirsi alla Proprietà - se quella come nel caso di specie, dopo che nel 2009 fece posizionare una ragnatela di tubi innocenti intorno alle pareti esterne incrinate e la copertura del solaio (oggi, semidiroccati anch’essi), fa orecchie da mercante - ed eseguire le opere necessarie a garantire la tutela dell’edificio, per poi rivalersi nei confronti dell’inadempiente”.

Infine, per la Corrado, “Perdere questa importante testimonianza della storia di Gallipoli e del Salento per negligenza o peggio indifferenza sarebbe un delitto. Bene ha fatto l’Associazione a suonare di nuovo l’allarme, prima che i danni raggiungano una tale gravità da rendere il recupero impossibile tecnicamente o troppo oneroso provvedervi. Un sopralluogo della competente Soprintendenza, come correttamente richiesto, è il primo di una serie di passi da compiere senza perdere tempo e facendo ogni sforzo per coinvolgere nel recupero la comunità locale, responsabilizzandola nei confronti della propria storia”.

Staremo a vedere se l’impegno e la tenacia della Sezione sud Salento-Italia Nostra riusciranno ad impedire la dissoluzione della Chiesa di San Pietro dei Samari e a far sì che venga riportata alla sua antica bellezza.

Se così sarà, e noi ce lo auguriamo, festeggeremo idealmente assieme a tutta la comunità salentina e a quanti hanno a cuore le sorti del nostro patrimonio artistico, culturale e ambientale.

https://ilfoglietto.it/il-foglietto/6358-italia-nostra-contro-il-degrado-della-chiesa-di-san-pietro-dei-samari-in-gallipoli


news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news