LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Palazzo Serristori ci riprova con gli appartamenti di lusso
Antonio Passanese
Corriere Fiorentino - 3/12/2020

Duecento richieste in meno di 48 ore. Per accaparrarsi uno dei dodici appartamenti super lusso che verranno realizzati all’interno di Palazzo Serristori con prezzi che vanno dai due ai sette milioni di euro. Alla Lionard Luxuri Real Estate (che si occupa della vendita in esclusiva), negli ultimi due giorni, sono arrivate telefonate da tutto il mondo: da magnati russi, da petrolieri arabi, da finanzieri asiatici e anche «da imprenditori fiorentini», racconta l’immobiliarista Dimitri Corti che, con la sua società, ha proprietà in portafoglio che in totale sfiorano i 14 miliardi di euro.

La Lionard ha siglato un accordo con l’attuale proprietario nei giorni scorsi mettendo immediatamente sul mercato quello che dai più è reputato uno dei più bei palazzi storici della città. Acquistato lo scorso marzo dal gruppo Ldc di Taiwan — attivo nel settore alberghiero a cinque stelle e già impegnato a Firenze nella riqualificazione di Palazzo Portinari Salviati —, Palazzo Serristori sarà recuperato grazie ad un imponente restauro che partirà la prossima primavera per farne prestigiosi appartamenti per una clientela dalle ampie possibilità economiche. Ciascuna delle suite, molte delle quali con affreschi, avrà a disposizione aree comuni come il giardino con piscina e la Spa.

L’investimento previsto dalla nuova proprietà per il cantiere è di circa 24 milioni di euro (più altri 24 per l’acquisto), che darà lavoro a imprese italiane e del territorio per alcuni anni. Prima della Ldc di Taiwan, Palazzo Serristori per nove anni — dal 2011 al marzo scorso — è stato nelle mani di tre imprenditori fiorentini che dopo aver iniziato i lavori per dividerlo in appartamenti, sono stati costretti a bloccare gli interventi a causa dei costi lievitati fino all’inverosimile. Da qui la decisione di vendere in blocco l’immobile. C’è voluto quasi un decennio, e centinaia di contatti e visite, prima di trovare gli acquirenti, la Ldc di Taiwan.

Il Palazzo, abitato da personaggi illustri e nel quale ha soggiornato Papa Leone X de’ Medici oltre a intellettuali e artisti di fama internazionale, nelle sue stanze e saloni conserva ancora straordinari elementi originali tra cui un foyer di 150 metri quadrati che sarà destinato a spazio comune per tutti gli appartamenti e la cui costruzione risale al 1600, periodo in cui l’immobile fu ampliato sotto la guida del Buontalenti. Dai documenti rinvenuti nell’archivio Serristori è presumibile che gli architetti che progettarono il nucleo originario del palazzo siano stati i celebri Giuliano e Antonio da Sangallo assieme a Benedetto da Maiano, con il quale avevano già progettato Palazzo Strozzi a Firenze e la Villa Medicea di Poggio a Caiano. Mentre sarebbe da attribuire a Michelangelo la scala elicoidale ancora esistente.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news