LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Centro storico, ecco i fondi. De Luca e de Magistris: una firma da 90 milioni
Paolo Cuozzo
Corriere del Mezzogiorno - Campania 4/12/2020

Centro storico, ecco i fondiDe Luca e de Magistris:una firma da 90 milioni

Dopo almeno un paio di anni di gestazione è stato avviato il contratto di Sviluppo tra Governo, Regione Campania e Comune di Napoli che prevede il finanziamento di 90 milioni di euro per interventi di valorizzazione del centro storico di Napoli. Decine di milioni che dovrebbero cambiare, se non radicalmente, almeno rilanciare a riqualificare in maniera robusta il centro storico cittadino.

Chiaramente, per la quantità di insediamenti storici e culturali di Napoli i fondi per la riqualificazione non sono mai abbastanza. Ma che in piena pandemia per il Coronavirus, il Comune di Napoli riesca a sedersi intorno ad un tavolo con il governo e, soprattutto, con la Regione Campania per sbloccare questi fondi è cosa già molto rilevante. Non foss’altro perché la firma, seduti allo stesso tavolo, l’hanno apposta sia il governatore De Luca che il sindaco de Magistris. E questa loro compresenza è già una notizia atteso il solco profondissimo che divide i due. L’intesa è stata siglata ieri a Roma, nella sede del Ministero per i Beni culturali. A sovrintendere all’accordo il sottosegretario al Mibact, Anna Laura Orrico.

Si entra così nel vivo della fase operativa del programma che mette a finanziamento progetti che investono un ampio territorio del centro storico di Napoli: dal rione Sanità, all’area dei Vergini a Montesanto e che riguardano interventi di completamento, valorizzazione e rifunzionalizzazione dei beni monumentali e del patrimonio storico-artistico per finalità culturali, turistiche e sociali; interventi finalizzati alla realizzazione di spazi da destinare ad attività e servizi per fini culturali, di formazione e di promozione artistica.

Grazie ai fondi del Contratto di sviluppo sono previsti anche interventi per la realizzazione di spazi da destinare ad attività e servizi per fini sociali, associazionistici, di co-working e di accoglienza, anche per studenti e turisti; interventi infrastrutturali per il miglioramento dell’accessibilità, dell’accoglienza, messa in sicurezza e della fruizione sostenibile.

Tra i principali progetti finanziati figurano gli interventi complementari al Grande Progetto Centro storico di Napoli-sito Unesco per un valore di 20 milioni di euro; il restauro delle facciate interne, della pavimentazione e dei porticati della Galleria Principe di Napoli con un finanziamento di 10 milioni; il parcheggio per bus turistici presso l’ex deposito del Garittone con 3,2milioni; il progetto di ristrutturazione di Palazzo Penne (che ospiterà il museo dell’architettura e del design) per 10 milioni. Ed ancora: nell’elenco figura il progetto territoriale integrato per la riqualificazione dell’area Vergini-Sanità con poco più di 12 milioni di euro; il Complesso di via Cristallini 73 con risorse per 1 milione; il Complesso della Santissima Trinità delle Monache (l’ex Ospedale Militare) quale Community Hub per 6 milioni; il Complesso monumentale dell’Annunziata con 8 milioni; il restauro e la rifunzionalizzazione dell’ex Convento delle Cappuccinelle cui sono destinati 7,5 milioni. Il Contratto di viluppo firmato dal governatore della Campania, De Luca, e dal sindaco di Napoli de Magistris, è stato sottoscritto da Ministero per il Sud e la Coesione territoriale, dal Ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo, dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal Ministero dell’Interno, quindi dalla Prefettura di Napoli; dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dalla Città Metropolitana di Napoli e da Invitalia.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news