LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Guerra tra Asl e confraternitasulla proprietà degli Incurabili
Fabrizio Geremicca
Corriere del Mezzogiorno - Campania 8/12/2020

Come nella più classica delle liti condominiali, si finisce in tribunale per una questione di chiavi contese e di accessi negati. Su un fronte l’Asl Napoli 1; sull’altro l’Arciconfraternita Santa Maria del Popolo nella chiesa degli Incurabili, la quale sostiene «di essere proprietaria e comunque di possedere da tempo immemorabile i beni immobili incorporati nel più ampio complesso dell’Ospedale degli Incurabili».

Il problema, però, è che il contenzioso, secondo la Asl, rischia di rallentare gli interventi di recupero del sito monumentale che risale al Cinquecento. Quello che comprende l’Ospedale, la Farmacia, le chiese di Santa Maria del Popolo e di Santa Maria dei Bianchi della Giustizia ed all’interno del quale a marzo ed aprile 2019 si verificarono pericolosi episodi di dissesto. Proprio nella chiesa crollò il 24 marzo una volta di sostegno del pavimento retrostante l’altare maggiore e lo smottamento interessò anche la tomba di Maria d’Ayerba, cofondatrice dell’Ospedale degli Incurabili, e parte del coro ligneo. Nel complesso ci furono poi altri cedimenti strutturali nei giorni seguenti. A seguito di questi episodi fu emanata una ordinanza sindacale la quale inibiva l’accesso a chiunque. Furono poi avviati interventi di messa in sicurezza, in attesa del restauro di tutta l’area il quale dovrebbe restituire decoro ad un gioiello troppo a lungo trascurato.

Qualche mese fa, a settembre,il delegato che era stato inviato dall’Arciconfraternita per verificare lo stato dei luoghi dopo la messa in sicurezza non è potuto entrare. L’addetto della Security Service, l’istituto di vigilanza al quale l’Asl Napoli 1 ha appaltato la sorveglianza del complesso degli Incurabili, non ha ritenuto infatti di dovergli consegnare le chiavi. L’Arciconfraternita ha subito inviato una diffida all’istituto di vigilanza, che però non ha sortito effetto alcuno. Il tempo di prenderne atto, poi la congregazione ha sferrato l’offensiva in Tribunale. Si è rivolta ai giudici affinché intimassero a Security Service di consegnare le chiavi e di consentire il passaggio ad un rappresentante dell’Arciconfraternita attraverso il cortile del complesso degli Incurabili per raggiungere l’immobile di sua proprietà. A questo punto della faccenda è entrata in campo anche la Asl Napoli 1, che è intervenuta nel giudizio «per la tutela degli interessi dell’Ente». Il primo dicembre c’è stato un primo pronunciamento del Tribunale, che ha ordinato alla Security Service l’immediata consegna delle chiavi all’Arciconfraternita, condannando anche l’istituto di vigilanza alle spese di lite. L’azienda sanitaria locale non si è arresa, però, ed ha deliberato di proporre reclamo contro l’ordinanza in quanto — recita il provvedimento a firma di Ciro Verdoliva, il direttore generale dell’Asl Napoli 1 — «la restituzione delle chiavi ha impedito all’Azienda di proseguire i lavori di messa in sicurezza dell’immobile in questione al quale non può più accedere». La lite in Tribunale, dunque, va avanti . L’Asl Napoli 1 nel prosieguo del contenzioso sarà patrocinata da un avvocato esterno, al quale ha conferito un incarico. Si chiama Antonio Nardone ed ha lo studio al rione Sirignano. L’azienda sanitaria ha messo a bilancio per venire a capo di questo garbuglio legale circa 6.400 euro. Gli Incurabili, si diceva, sono al centro di un piano complessivo di restauro che non è ancora iniziato e che è stato presentato a marzo, un anno dopo i crolli.

Nel Polo museale, che comprenderà gli storici edifici troppo a lungo abbandonati e trascurati, dovrebbero essere allestiti anche spazi espositivi. La chiesa di Santa Maria del Popolo dovrebbe ospitare — se il progetto presentato in primavera andrà in porto — anche concerti e conferenze.



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news