LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Franchi, gli archistar: «Da migliorare, non da abbattere»
Marzio Fatucchi
Corriere Fiorentino - 9/12/2020

Non abbattete il Franchi, ma come è successo per altri «impianti storici» si punti alla «rivitalizzazione», «elaborando strutture moderne pur preservando l’opera originale e migliorando l’esperienza degli spettatori». Dopo giorni di scontro, i sostenitori dell’appello della Nervi Foundation per non distruggere l’opera del maestro Pier Luigi lanciano un (timido) messaggio di apertura. La lettera è firmata da archistar come Norman Foster, Tadao Ando, Santiago Calatrava così come da Mario Cucinella, curatore del Padiglione italiano alla Biennale di Venezia. Ancora: dal vincitore del Pritzker Prize Richard Meier e Susan Mac Donald della Getty conservation institute, Edouardo Souto de Moura, Alvaro Siza, Rafael Moneo, Steven Holl, Alejandro Aravena oltre ai Grafton Architects, vincitrici del Pritzker di quest’anno. La missiva arriva in tarda serata. È indirizzata al sindaco Dario Nardella, in ottima compagnia: i destinatari sono anche il presidente del Repubblica Sergio Mattarella, il premier Giuseppe Conte, il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, tutti i vertici del suo ministero.

I firmatari sono «preoccupati per le informazioni che giungono sul pericolo di parziale distruzione o demolizione» del Franchi. Un’opera che fin dalla costruzione è diventata l’icona dello stadio moderno, citata in «molti stadi ideati da allora in poi». Per questo motivo «le proposte per alterare o ampliare il capolavoro di Nervi dovrebbero rispettare il valore paradigmatico» dell’impianto e dato che nel resto del mondo ci sono stati progetti che hanno realizzato «strutture moderne pur preservando l’opera originale e migliorando l’esperienza degli spettatori combinando nuovo con il preesistente» ora è il momento di «ascoltare la comunità professionale e scientifica internazionale».

È l’«arma finale» della campagna della Nervi Foundation, l’appello con 30 nomi di caratura internazionale. La Fiorentina non commenta, anche perché la lettera non è indirizzata a lei: prima della missiva, però, la società aveva fatto capire che non mollava di un centimetro. Neanche nei toni. Il direttore generale dei viola, Joe Barone, aveva in mattinata prima ironizzato, su Italia 1 , sullo stato di manutenzione dello stadio a Campo di Marte: «Con la pioggia allo stadio Franchi sembrava ci fossero le cascate del Niagara...». E sull’appello, di cui si conosceva l’arrivo (ma non il contenuto), va ancora più duro: «Si potrebbe costituire un fondo e tutti quelli che scrivono e parlano del Franchi, iniziando dalle archistar, potrebbero mettere soldi per il Comune. Vediamo se saranno abbastanza per restaurare lo stadio».

Soldi forse no, ma idee pare di sì: è questa la novità dell’appello (la lettera è inviata dal nipote di Nervi, Marco, presidente della fondazione). Che era poi anche il messaggio inviato da Gunny Harboe, presidente di Icomos Sc20s, il consiglio scientifico dell’Unesco: abbattimento no, «renovation» sì. La lettera, annuncia la fondazione, sarà consegnata solo oggi al sindaco Nardella, che aspetta per commentare. Prima, aveva affermato sullo stadio: «Durante Italia ‘90, dove il Franchi fu trasfigurato in peggio, perché tutte queste voci autorevolissime non si elevarono per “denunciare”?». Nardella chiede di «abbassare i toni. Anche per rispetto delle istituzioni». E di aspettare la lettera del ministero sui vincoli del possibile intervento al Franchi con la nuova legge. Insomma, Nardella: c’è sempre posta per te.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news