LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'Aquila. Il Duomo dell'Aquila 11 anni dopo
Stefano Miliani
Il Giornale dell'Arte numero 412, novembre 2020

Al via il progetto del restauro, ma prima di poterci rientrare ci vorrà ancora molto tempo

Fondata nel Duecento, la Cattedrale aquilana intitolata ai santi Massimo e Giorgio è stata ricostruita più volte per i terremoti. Il peggiore fu quello del 1703 che la distrusse al punto che venne ricostruita con l’interno barocco e la facciata neoclassica completata nel 1928. Il sisma del 2009 ha fatto crollare una porzione della copertura del transetto e compromesso l’intera struttura. Da allora il Duomo che domina la piazza antistante è inagibile e ciò suscita un tale rammarico tra i cittadini che un anno fa il cardinal Giuseppe Petrocchi, a proposito della chiesa ancora chiusa, ha esclamato: «Le pietre gridano». Finalmente il tanto atteso progetto per ricostruirla è avviato: lo ha autorizzato la Soprintendenza speciale per L’Aquila e il Cratere mentre chi gestisce i fondi e appalta il cantiere è il Segretariato Regionale in Abruzzo del Ministero per i Beni e le Attività culturali e il Turismo.

«Il Duomo verrà consolidato e ricomposto reintegrando le parti crollate, come già avvenuto in altri casi analoghi di chiese, da Collemaggio alle “Anime Sante”», spiega Alessandra Vittorini, soprintendente dell’Aquila e Cratere fino all’agosto scorso quando è passata a dirigere la Fondazione Scuola dei Beni e delle Attività culturali del Ministero a Roma.

A proposito degli anni di attesa per arrivare al piano di lavoro risponde: «Il progetto, redatto da professionisti incaricati dal Consorzio, ci è stato sottoposto nel 2018. Verificata l’assenza di diversi approfondimenti indispensabili per un intervento di tale entità e delicatezza è stato necessario chiedere un’integrazione delle analisi e degli elaborati progettuali. Per accompagnare e velocizzare tale percorso, presso la Soprintendenza abbiamo costituito una commissione mista che si è riunita con cadenza regolare, anche durante il lockdown, con progettisti e committenza. Serviva un approccio sistematico e multidisciplinare, servivano integrazioni e abbiamo valutato tutto: l’autorizzazione è stata rilasciata nel giugno scorso».

Il cantiere, spiega l’architetto, richiederà cautele particolari: «Dal momento che la struttura è così imponente e così danneggiata sarà necessaria particolare cura per l’impatto sul sottosuolo, dove nel dicembre scorso sono emerse tombe vescovili del XVII secolo, e per la ripartizione dei carichi dei macchinari, nel caso ci siano ulteriori cavità. Naturalmente la Soprintendenza sorveglierà tutto l’andamento dei lavori». Il restauro non riguarda esclusivamente il tetto, gli impianti e le parti crollate; investe anche le zone sepolcrali e porzioni di mura che risalgono alle origini della chiesa scoperte durante le indagini archeologiche, oltre a comprendere il recupero delle decorazioni pittoriche.

«Il progetto prevedeva un investimento di 35 milioni per i restauri, togliendo alcune voci può abbassarsi a 33. Il Mibact finora ha stanziato 18 milioni circa per un primo lotto che dia una copertura alle zone dove il tetto è crollato interamente, il coro e il transetto sinistro, spiega Stefano D’Amico, architetto e segretario regionale ad interim dei Beni culturali in Abruzzo. La seconda parte dell’intervento riguarda la grandiosa navata, però ancora non abbiamo risorse disponibili e le cerchiamo. Frattanto abbiamo avviato la procedura per individuare il verificatore del progetto esecutivo di restauro, atto indispensabile per appaltare i lavori».

Una domanda sta molto a cuore agli aquilani: quando potranno rientrare in Duomo? Data la mole e complessità dei lavori, i tempi non saranno brevi. Tra autorizzazioni (come quella che deve rilasciare il Genio civile sulla tenuta sismica del cantiere) e verifiche sull’appalto, D’Amico ipotizza di bandire entro questo 2020 la gara per il primo lotto di lavori, gara che intende affidare all’agenzia per lo sviluppo Invitalia.

https://www.ilgiornaledellarte.com/articoli/il-duomo-dell-aquila-11-anni-dopo/134682.html


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news