LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nola, ladri nel convento di Sant’Angelo in Palco. Rubati marmi e maioliche
Angelo Agrippa
Corriere del Mezzogiorno - Campania 13/12/2020

È un grido di dolore che si rinnova dinanzi ai continui saccheggi che subisce il convento del ’400 di Sant’Angelo in Palco a Nola, su quel monte Cicala dove sorgeva l’abitazione di Giordano Bruno.

Ieri, un nuovo allarme, scattato con ritardo, quando i ladri avevano già devastato alcuni altari del chiostro, staccandone marmi e stucchi, e smontato una fontana del ’600 e divelto la pavimentazione di maioliche in chiesa. Sono intervenuti i carabinieri di Nola, che hanno avviato le indagini, e gli ispettori della Soprintendenza ai Beni culturali per una ricognizione sul posto.

Lo storico e prestigioso complesso monumentale costruito nel 1430 ad opera del conte di Nola, Raimondo Orsini, ed oggi di proprietà dei frati francescani, è abbandonato da parecchi anni. Il ministro provinciale dei frati minori, padre Carlo d’Amodio, lo scorso 11 gennaio, nel corso di un convegno, lanciò un accorato appello alle istituzioni locali e alla Regione Campania perché si facessero avanti e salvassero il convento: «Sono riuscito soltanto a mettere in salvo i libri più antichi della meravigliosa biblioteca — denunciò padre Carlo—. Ho perso il conto di quanti si sono interessati a questo luogo cercando di concludere un affare per speculare. Tutto ciò mi rinvia ad una brutta immagine, quella di una prostituta, continuamente abusata. Invece, vorrei farne un centro di formazione e di accoglienza per famiglie e giovani». Sant’Angelo ospita, tra l’altro, uno straordinario affresco che rievoca l’ultima cena (anche qui, come in quello di Leonardo a Santa Maria delle Grazie, accanto a Gesù compare una figura dalle fattezze femminili e c’è chi non esclude che il genio vinciano abbia comunque ispirato il dipinto). L’opera ha peraltro richiamato l’attenzione di alcuni studiosi di Leonardo, tra cui Alessandra Guerra, udinese, storica dell’arte, con un passato da assessore regionale alla cultura e da presidente della Regione Friuli Venezia Giulia. «È un filo di ricerca che è partito tre anni fa dal mio Friuli — raccontò — e mi ha portato sino a Nola. Certo, le analogie con il Cenacolo più famoso sono evidenti, persino la rimozione della base per l’apertura di una porta è identica. Forse non si tratta di Leonardo, ma in quei tempi la mobilità artistica era frequente».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news