LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli, il degrado di vico Carminiello ai Mannesi: «Via le mura della camorra»
Oscar De Simone
Il Mattino - Napoli 19/6/2020

Da luogo di culto a fortino della camorra, chiuso dalle mura dell’indifferenza e dell’abbandono. La storia dell’area archeologica di Carminiello ai Mannesi si potrebbe riassumere così. Diciannove secoli di costruzioni, abbattimenti e rielaborazioni, terminati alla fine degli anni ottanta con l’edificazione di una “muraglia del degrado”.

Una costruzione abusiva che servì ad isolare e rendere invisibili le attività illecite dei clan della zona. Oggi tutto lo spazio circoscritto dal muro, è ancora al centro di progetti, idee e polemiche tra chi vorrebbe rivalutarlo e chi dovrebbe gestirlo.

«Ci stiamo battendo per restituire questo spazio ai cittadini», afferma il gestore della pizzeria accanto agli scavi Mario Granieri. «Dal giorno in chi ho aperto, ho iniziato a prendermi cura di questo posto. Cerco di tenere lontani i pirati dei rifiuti e lo pulisco in continuazione. Ma le cose non cambiano. Continuano a trasformare la piazza in una discarica e spesso gettano la spazzatura anche al di là dei cancelli. Per questo spero che intervengano al più presto e che si possa rivalutare l’area. Sarei felice di poter dare una mano. Ormai questo posto lo sento come casa mia».

Un luogo da restituire al quartiere insomma e che già nel 1980, venne messo al centro di una interrogazione parlamentare. Un documento a firma dell’onorevole Antonio Parlato, in cui già si parlava di degrado ed area trasformata in “ricettacolo di rifiuti di ogni genere”.
«È incredibile - dichiara l’archeologa Paola Filardi - che sia ancora in queste condizioni. Non è possibile tenere chiuso ed in queste condizioni, uno spazio che sarebbe utile a tutto il quartiere di Forcella. Un luogo in cui non ci sono parchi e dove i ragazzini non hanno un luogo di ritrovo. Ma soprattutto ritengo che sia indecente tenere così i nostri beni culturali. Bisogna intervenire con progetti seri e definitivi che rimettano al centro i beni culturali e buttino giù, una volta e per tutte, le mura dell’illegalita».

https://www.ilmattino.it/napoli/cronaca/napoli_degrado_mura_camorra-5297237.html


news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news