LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Stadio, si spacca il fronte Pd-Iv «Demolire». «No, restaurare»
Marzio Fatucchi
Corriere Fiorentino - 22/12/2020

Ha fatto rumore, tra i tifosi e la politica, l’intervista al presidente toscano Eugenio Giani al Corriere Fiorentino sullo stadio, in cui boccia le «ruspe» al Franchi, punta al restyling, dice no all’uso del Ridolfi e frena su Campi. Da Palazzo Vecchio la risposta è la stessa: aspettiamo la lettera del ministero dei Beni culturali alle richieste su cosa sia possibile fare al Franchi. Stop. Da Roma, nessuna anticipazione sui tempi: dal ministro Dario Franceschini si ripete che la risposta compete ai tecnici.

È a Firenze e a Campi (da dove arriva un altro silenzio rumoroso) che si scaldano gli animi. Il deputato di Italia Viva Gabriele Toccafondi è il più duro: «Forse non si è capito il momento storico: c’è a la volontà di un privato che investe e vuole un impianto moderno, c’era uno stadio che era completamente ingessato dalla burocrazia ministeriale e ora che abbiamo una legge votata quasi all’unanimità per intervenire non si fa? Facendo così i privati non investiranno mai più in Italia, mai più a Firenze. Nessuno vuol fare macelleria, ma tra far le tribune attaccate al campo e fare altri tipi di intervento: c’è uno spazio grande da considerare». Insomma, per Toccafondi, «il treno passa ora, abbiamo fatto con il Parlamento una legge fatta apposta, è un’occasione rara, non buttiamola via».

Dal Pd, parla Fabio Giorgetti, presidente Commissione sport di Palazzo Vecchio. «Lo dico da tempo: l’unica via è il restyling del Franchi. Il Ridolfi non è una strada condivisibile. La politica ha dato una risposta veloce: l’emendamento del Pd, presentato da Caterina Biti, consente di fare una modifica mantenendo i tratti sostanziali. Occorre equilibrio tra la modifica del Franchi, obbligatoria per renderlo compatibile con il nuovo modo di fare calcio, e il mantenimento del tratto distintivo dell’opera del Nervi. Ma demolire un’opera notificata, può essere pericoloso, in un Paese come il nostro. Troviamo un punto di incontro».

Il centrodestra si lancia sulla polemica: «C’è una evidente contraddizione tra Giani e Nardella — attacca Jacopo Cellai, capogruppo di Forza Italia a Palazzo Vecchio — Giani chiude su Campi Bisenzio adducendo i costi per le infrastrutture pubbliche: ma è un problema che vale per qualunque progetto. Ci sono diverse città che vogliono chiedere i soldi del Recovery per gli stadi. Prima di andare a dirlo a Commisso, aspettiamo risposta dal ministero».

Federico Bussolini, capogruppo della Lega, parte all’attacco: «Basta con lo scaricabarile: il nuovo stadio deve essere moderno, anche in futuro. Questo comporta intervenire sulla struttura attuale nella misura necessaria per rendere concreta la modernità: il restyling, in questo senso, non è una opzione ipotizzabile, né in una logica conservativa né modernizzante. Io penso che Pd ed i suoi amministratori siano in forte imbarazzo. Noi siamo pronti a sostenere Commisso nel suo progetto di ricostruzione dello stadio Franchi, vivibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7: solo così saremo al passo con le squadre calcistiche moderne, il resto è un compromesso che non ci interessa».



news

23-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 23 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news