LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venafro (Molise). Archeologia: sotto il traliccio spunta una villa romana
ANSA - 30/12/2020

Vasche, magazzini, canalette, ambienti di stoccaggio delle derrate alimentari, persino una piccola fornace per la produzione di mattoni e tegole: i resti della parte produttiva di una grande e ricca villa rustica romana, abitata per secoli tra la fine dell'età repubblicana e il periodo tardo imperiale, sono stati riportati alla luce nella valle di Venafro dalla soprintendenza del Molise insieme con 4 sepolture di epoca alto medievale. La scoperta grazie alle indagini di archeologia preventiva legate ai lavori avviati da Terna per il rinnovo della rete elettrica nel tratto Capriati- Presenzano. Si tratta di una residenza certamente molto estesa, spiega l'archeologo Luca Coppola, della quale gli scavi attuali hanno riportato alla luce solo una parte, quella appunto destinata alla produzione, mettendo in evidenza due fasi, "una più antica corrispondente appunto alle origini sul finire della Roma repubblicana, e un'altra più recente nell'ultima parte dell'impero". Ed è a quest'ultimo periodo che risale il ritrovamento forse più prezioso e intrigante: un anello in bronzo con sigillo appartenuto a Maecius Felix, uomo politico importante e influente che fu patrono della città di Venafro e governatore della provincia del Sannio tra la fine del IV e gli inizi del V secolo d.C.

Sarebbe stato lui l'ultimo proprietario di questa casa- azienda che anni dopo sarebbe stata abbandonata e sulle cui rovine in epoca tardo antica e altomedievale sarebbe stato allestito uno spazio sepolcrale. Il primo ritrovamento, spiegano da Terna, risale alla fine del 2018, quando sono stati avviati i lavori per la sostituzione di un vecchio traliccio e si è scoperto che era stato impiantato sulle rovine d'epoca romana. Gli scavi diretti e coordinati da Maria Isabella Battiante, sono partiti a giugno 2020 e sono durati circa sei mesi. Lo studio proseguirà ora nei laboratori e negli uffici della soprintendenza. Nel frattempo il traliccio è stato rimosso per lasciare libera l'area. I lavori sulla linea elettrica si concluderanno nel primo semestre del 2021.

https://www.ansa.it/canale_viaggiart/it/regione/molise/2020/12/30/archeologia-sotto-il-traliccio-spunta-una-villa-romana_c789f3e2-9d94-431c-b4f9-4a36416ee1a8.html


news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news