LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia, Brugnaro shock: “musei chiusi? Non ci sono turisti, non possiamo buttar via soldi”
Finestre sull'arte 1/1/2021

Frasi shock quelle pronunciate l’altro ieri in conferenza stampa dal sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, sulla questione musei civici: gli istituti gestiti dalla Fondazione Musei Civici di Venezia, infatti, rimarranno chiusi fino ad aprile 2021 secondo quanto hanno riferito in settimana i sindacati, e i lavoratori rimarranno in cassa integrazione al 100%. Dalla Fondazione finora non sono giunti commenti, ma il primo cittadino è stato molto chiaro: la chiusura sarebbe determinata dal fatto che Venezia, a causa dell’emergenza sanitaria, è impossibilitata ad accogliere turisti. Insomma, secondo il sindaco di Venezia, i musei di Venezia probabilmente devono aprire solo in funzione dei turisti: pazienza per i cittadini che non potranno contare su di un presidio culturale e sociale di estrema importanza.

“Il prossimo anno non sarà così semplice, l’inizio è duro”, ha premesso Brugnaro, “lo voglio dire perché ho visto oggi sui giornali rimbalzare le ennesime polemiche e strumentalizzazioni: in periodo di Covid non è corretto, non è bello, soprattutto perché si spaventano i lavoratori e le loro famiglie. Penso ai musei civici: questa questione la voglio chiarire, mi assumo completa responsabilità di indirizzo su quelle che sono le società partecipate del Comune. L’obiettivo è quello di tenerle pronte a essere utilizzabili quando ritorneranno i turisti in questa città. Per cui, voglio chiarirlo bene, il budget che è stato approvato su mia indicazione della Fondazione dei musei ovviamente è per il primo trimestre partendo dalla situazione di oggi, cioè lo zero più assoluto nel centro storico come voi tutti sapete ed è di tutta evidenza. Ma è stato anche ben chiarito che ogni mese faremo un aggiornamento di questo budget, proprio per aggiornarlo rispetto a quella che è la situazione reale della città. Noi lavoreremo proprio per riaprire, ma per senso di responsabilità non possiamo ovviamente buttare energie e soldi al vento, sarebbe un danno erariale per tutti. Dobbiamo tenerci pronti a utilizzare invece ogni spiraglio di luce che si intraveda ed essere pronti in quel momento, e non invece a dissanguarci nel momento in cui, bene o male, riusciamo invece con difficoltà per tutti, è evidente, a salvare l’azienda, che è la prima cosa. Vale per i musei civici ma questo vale anche per il casinò, vale per tutte le società partecipate”.

Sembra passata un’eternità da quando, un anno fa, lo stesso Brugnaro pubblicava con soddisfazione i risultati della gestione economica dei Musei Civici di Venezia, che il primo cittadino definiva “leader in Italia per autonomia finanziaria”. Un’autonomia che adesso, purtroppo, in assenza di quei turisti che l’hanno resa possibile, si sta rivelando un triste boomerang per i musei della città.

https://www.finestresullarte.info/attualita/venezia-musei-civici-brugnaro-shock-non-possiamo-buttare-soldi


news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news