LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia lascia chiusi i musei. «Tanto non ci sono turisti». Il Fai: così penalizza i cittadini
Pierluigi Panza
Corriere della Sera 7/1/2021

I Musei Civici di Venezia si sono arresi all’assenza di turismo e resteranno chiusi sino a fine marzo. Non si entra nemmeno con le mascherine e dire che, a Venezia, con le mascherine, ci hanno sempre girato.

Niente. Chiusi sbarrati: niente aperture nei weekend per i cittadini, niente programmi di restauro, niente riallestimenti. Dipendenti in cassa integrazione grazie ai «ristori» di Franceschini e porte sbarrate.

Si tratta di una visione plastica di come si sia pericolosamente saldata la cultura al solo turismo.

È una decisione sicuramente sofferta da parte dell’amministrazione, ma il sindaco Luigi Brugnaro è stato piuttosto deciso: «Ora non ci sono turisti e aprire i musei è inutile: non sprechiamo risorse: io salvo posti di lavoro. Nel 2020 la Fondazione musei civici ha accumulato un passivo di 7 milioni». I musei civici sono una rete di undici luoghi espositivi. Uno di questi, Palazzo Fortuny, non aveva mai riaperto dopo il primo lockdown. Ora tutti spenti, anche se si stanno (o dovrebbero) per celebrare i 1.600 anni della Serenissima, anche se tra l’8 e il 25 febbraio ci sarà il Carnevale: il palazzo Ducale, dal quale la «Dominante» dominò il Mediterraneo, è sbarrato. La Sala del Maggior Consiglio, con il «Paradiso» di Tintoretto, serrata. Chiusa anche l’M9 a Marghera — e questo interessa davvero meno.

Di fronte alla decisione non c’è stata, per ora, alcuna reazione pubblica da parte Maria Cristina Gribaudi, presidente dei musei civici. Dal mondo dell’arte, invece, il biasimo è unanime.

«Tutto chiuso? Non si può credere — afferma Vittorio Sgarbi —. Venezia è con le sue chiese e i palazzi, i suoi musei. Non può essere aperta e vissuta con i musei chiusi». Per Leonardo Piccinini, degli Amici di Brera, «il museo non è una tappa tra un torpedone affollato e una bibita. Il modello di sviluppo del sindaco di Venezia sembra fermo all’Italia degli anni Cinquanta. Per fortuna, mi risulta che i responsabili dei musei abbiano provato a opporsi».

Il Fai — Fondo Ambiente Italiano — parla senza mezzi termini di «Musei civici negati» e di «poveri cittadini veneziani!». «Ritenere — scrive in una nota il Fai — che l’assenza di turismo giustifichi la negazione di un servizio sociale o che il ruolo civico che un museo svolge a favore della collettività sia di serie B rispetto ad altri è una nuova onta che la povera Venezia deve subire».

Per ArtTribune si tratta di «una scelta molto rischiosa»: «Non si può parlare di Venezia e nemmeno pensare di amministrarla senza avere piena consapevolezza del suo valore culturale e artistico». Si tratta di «risorse collettive che non si possono commercializzare in modo superficiale e riduttivo».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news